In 3mila per Cinema intorno al Vesuvio: prossimi ospiti Manetti Bros e Leonardo Di Costanzo

Film, incontri con i registi, cortometraggi e dibattiti al tramonto. Entra nel vivo la 29esima edizione di Cinema intorno al Vesuvio che, in poche serate, ha già accolto circa tremila spettatori nell’arena ospitata in Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (Napoli). La kermesse – curata dall’associazione Arci Movie con il contributo del Comune di San Giorgio a Cremano, della Regione Campania e della Film Commission Regione Campania – continua con importanti ospiti che presentano le loro ultime opere. Arrivano, infatti, Marco e Antonio Manetti per Diabolik e Leonardo Di Costanzo per Ariaferma. Contestualmente hanno preso il via il ciclo di cortometraggi e gli incontri al crepuscolo con alcuni esponenti del mondo del cinema e della cultura.

Manetti Bros – registi, produttori e sceneggiatori – aspettano il pubblico dell’arena giovedì 7 luglio alle 21:15. Presentano Diabolik (Italia, 2021 – 133’). Il film è stato nominato a undici David di Donatello e otto Nastri d’Argento, vincendo entrambi i premi nella categoria miglior canzone originale. Clerville, anni ‘60. Diabolik, ladro privo di scrupoli e di cui nessuno conosce la vera identità, ha portato a segno un altro colpo sfuggendo, anche questa volta, con i suoi abili trucchi agli agguati della polizia. Intanto, in città c’è grande attesa per l’arrivo di Lady Kant, affascinante ereditiera che porta con sé un famoso diamante rosa. Il gioiello, dal valore inestimabile, non sfugge all’attenzione di Diabolik che, nel tentativo di impadronirsene, rimane però ammaliato dal fascino irresistibile della donna. Ma ora è la vita stessa del Re del Terrore a essere in pericolo: l’ispettore Ginko e la sua squadra hanno trovato finalmente il modo di stanarlo e questa volta Diabolik non potrà salvarsi da solo.

Sabato 9 luglio, sempre alle 21:15, sullo schermo della Villa Vesuviana si proietta Ariaferma (Italia-Svizzera, 2021, 117′), presentato dal regista Leonardo Di Costanzo, che è stato anche direttore pedagogico di FILMaP, progetto di Arci Movie che ha promosso un percorso di formazione e di produzione di cinema documentario per giovani autori. L’opera – che ha tra gli interpreti Toni Servillo, Silvio Orlando, Salvatore Striano e Fabrizio Ferracane – è stata presentata fuori concorso alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia dello scorso anno ed è stata candidata a undici David di Donatello, trionfando per la migliore sceneggiatura e per il miglior attore protagonista con Silvio Orlando. Un vecchio carcere ottocentesco, situato in una zona impervia e imprecisata del territorio italiano, è in dismissione. Per problemi burocratici i trasferimenti si bloccano e una dozzina di detenuti rimane, con pochi agenti, in attesa di nuove destinazioni. In un’atmosfera sospesa, le regole di separazione si allentano e tra gli uomini rimasti si intravedono nuove forme di relazioni.

Sono ripresi, inoltre, gli incontri gratuiti in terrazza al tramonto di “Parliamo di cinema” che hanno già visto protagonista Luisa Percopo, Direttrice dell’Italian Film Festival di Cardiff. Il prossimo evento, ospitato al piano nobile di Villa Bruno, è venerdì 8 luglio alle ore 19.00, con Guido D’Agostino e Mario Rovinello, tra i curatori del libro “Agorà – Ombre e storie nelle piazze di Napoli”. L’incontro è curato da Roberto D’Avascio e Imma Colonna, Presidente e vicepresidente di Arci Movie.

Cinema intorno al Vesuvio si arricchisce, come negli anni passati, grazie alla proposta di “Corti in Villa”, sei cortometraggi italiani e internazionali, proiettati prima dei film, tra cui “Warsha” di Dania Bdeir, vincitore del Sundance Film Festival, e “Lili Alone” di Zou Jing, premiato alla “Semaine de la critique” al Festival di Cannes. Tra gli appuntamenti due saranno con l’intervento degli autori: il 18 luglio si proietta Dentrorsa alla presenza di Chiara Rigione e il 25 luglio Madrefiglio con la partecipazione di Luca Lanzano. Entrambe le opere sono state realizzate nella residenza artistica “Fuori campo” curata da Arci Movie con il contributo di Siae e MiC con la supervisione di Daniele Gaglianone. Evento speciale, infine, l’8 luglio con la proiezione de Il maestro con l’ago d’oro di Emanuele Peragallo alla presenza del regista.

“Cinema intorno al Vesuvio” prosegue fino al 7 agosto con tanti film e ospiti. Le proiezioni hanno inizio alle 21.15. Il biglietto costa 4 euro e il botteghino apre alle 20.15. L’accesso di Villa Bruno è in via Cavalli di Bronzo 22. Programma completo e altre informazioni sul sito di Arci Movie.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close