Allergie bambini, in Italia casi triplicati in 20 anni

allergie bambini

ROMA – Il numero di bambini allergici è in forte aumento nei Paesi occidentali. Solo in Italia la percentuale è più che triplicata negli ultimi 20 anni: erano il 7% nel 1995, mentre oggi a soffrirne è il 25% della popolazione pediatrica. La comunità scientifica internazionale, quindi, ha puntato l’attenzione su nuove strategie per la prevenzione primaria, possibile già in gravidanza. Per fare il punto sul fenomeno, la Sigo (Società italiana di Ginecologia Ostetricia) e la Sip (Società italiana di Pediatria) organizzano una conferenza stampa che si svolgerà a Roma il 2 febbraio, alle 11.30, presso la sala Cristallo dell’Hotel Nazionale (piazza Montecitorio, 131).

“Negli ultimi anni, in particolare- fanno sapere- si sono moltiplicati gli studi clinici che attestano gli effetti preventivi dei probiotici nel controllo di numerosi disturbi pediatrici in forma acuta o cronica, tra cui le allergie. Nel 2015 l’Organizzazione Mondiale per le Allergie ha elaborato le prime linee guida sul tema. Eppure sono ancora pochi i ginecologici e pediatri che li consigliano alle future mamme”. Intervengono alla conferenza: Paolo Scollo, presidente nazionale Sigo; Mauro Stronati, presidente nazionale Sin, e Giovanni Corsello, presidente nazionale Sip. (DIRE)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close