Rifugiati, a febbraio gli osservatori europei in Turchia

turchia immigrati ue

Dall’8 all’11 febbraio un team di osservatori europei si recherà in Turchia “per verificare sul terreno la situazione dei rifugiati, compresi quelli che non vivono nei campi”, come scrive la Ce in una nota. I delegati provengono dalla commissione per i Bilanci e dalla commissione per le Libertà civili, la giustizia e gli affari interni, sotto la guida di Jean Arthuis, presidente della commissione per i Bilanci e Sylvie Guillaume, membro della commissione per le Libertà civili.

Lo scopo del viaggio è la valutazione della “cooperazione tra la Turchia e l’Unione europea, nel contesto di la crisi migratoria”. La delegazione inoltre si incontrera’ ad Ankara con i ministri competenti, “per le questioni relative all’immigrazione, nonche’ con i rappresentanti del Parlamento turco e della società civile”, conclude il comunicato. L’erogazione e l’opportunità del finanziamento di 3 miliardi di euro per sostenere Ankara nella gestione dei profughi sarà valuta in Commissione europea martedì 2 febbraio. (Dire)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close