Villaggio turistico a Punta Scifo, Civati interroga Franceschini e Galletti

Non solo tombaroli. L’operazione dei carabinieri che nei giorni scorsi ha scoperto un’organizzazione criminale dedita al traffico illecito di reperti archeologici, è solo l’ultima violenza inferta a uno dei luoghi più suggestivi del Sud Italia. Capo Colonna è un’area ferita. Dalla cementificazione, dall’abusivismo, dall’incuria. Allo stesso tempo, è uno dei luoghi a cui la stessa città di Crotone è più legata. Proprio lì, a poche centinaia di metri dalla famigerata Colonna, insiste il piccolo santuario della Madonna di Capo Colonna, venerata dai crotonesi. Eppure lo scempio continua. Senza sosta.

Ed è proprio l’area archeologica di Capo Colonna al centro di una interrogazione parlamentare presentata dall’on. Pippo Civati e altri parlamentari di Possibile, al ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini e al ministro all’Ambiente, Gian Luca Galletti. Nell’interrogazione, il leader di Possibile chiede se il “Governo non ritenga urgente intervenire per la tutela dei luoghi (…) che insistono in un’area marina protetta e sito di interesse comunitario, assumendo iniziative, per quanto di competenza, volte a promuovere una sospensione dei lavori del Marine Park Village, le cui autorizzazioni sono a giudizio degli interroganti in contrasto con i vincoli di cui l’area è gravata e comunque con il suo inestimabile valore”. Inoltre si chiede “se non ritenga opportuno assumere iniziative di competenza, per la valorizzazione di tutta l’area di Capo Colonna interessata da evidenze archeologiche e ambientali in terra e in mare”.

LEGGI L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

L’intervento di Civati nasce dal fatto che in “un’area conosciuta come «Punta Scifo», nota per la sua bellezza naturalistica e paesaggistica, oltre che per il suo inestimabile valore archeologico” e che è “inserita nella «Riserva Marina di Capo Rizzuto» e nella «Sic Fondali Crotone-Le Castella» configurandosi come luogo i inestimabile valore”, “nonostante il piano regolatore generale di Crotone, in vigore dal 2003, abbia destinato tale area a zona agrituristica, per circa 75.000 metri quadrati sono in corso lavori per la costruzione del «Marine Park Village», il cui progetto prevede 79 bungalow su basi di cemento armato e servizi annessi, con accesso al mare e piscina di 4,5 metri di profondità”.

Non è la prima volta che Pippo Civati si occupa di Capo Colonna. nei giorni scorsi, infatti, sempre a proposito del villaggio turistico in costruzione a Punta Scifo, il leader di Possibile con tweet aveva invitato il ministro Franceschini a incontrarsi proprio a Capo Colonna. twitt-Civati

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close