Una vita di “Joy per sempre”: presentato a Catanzaro il libro di Salvatore Blasco

Ci sono delle persone che lasciano il segno, che continuano a trasmettere gioia di vivere ed insegnamenti anche se non ci sono più. Una di queste è Joy: la piccola africana arrivata in Italia su un gommone, invischiata nella rete della criminalità organizzata nigeriana e salvata da colui che a quel tempo era il capo della Squadra Mobile di Piacenza; finché nel 2019 non è stata portata via da una malattia.

La sua storia è stata raccontata proprio dal suo salvatore, il catanzarese Salvatore Blasco, che ha scritto un libro “Joy per sempre. Diario di un commissario di Polizia”, presentato al Musmi di Catanzaro in un evento targato Ubik e condotto dalla giornalista Giulia Zampina.

Tanti e appassionati gli interventi che si sono susseguiti nel corso della partecipata presentazione: l’avvocato Adele Manno; Elvira Iaccino, referente di Libera; l’ucraina Olga Lemekha, che ha lanciato un messaggio di pace per i suoi conterranei che stanno scappando dalla guerra; Sabrina Blasco, sorella del Commissario e molto legata a Joy.

LEGGI ANCHE–> Guadagnare con la mente: il libro di Andrea Maurizio Gilardoni

E poi l’avvocato nonché cantautore Peppe Fonte che le ha dedicato una canzone, “Figlia di mare”, e l’intensa lettura dell’attore Francesco Colella di alcune pagine del libro.

“Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio”: è uno degli ultimi post sui social della giovane nigeriana.

“Una frase tratta da “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry – ha sottolineato Blasco, oggi dirigente del Reparto prevenzione crimine “Emilia Romagna occidentale” di Reggio Emilia – che Joy aveva ricopiato dalla pagina di un calendario datato 11 marzo, proprio il giorno in cui, due anni dopo, è venuta a mancare…”

“Ringrazio i promotori dell’incontro – ha aggiunto Blasco – e tutti coloro che hanno prestato il loro volto e la loro voce per questo evento. Tutti coloro che hanno conosciuto Joy si sono arricchiti incontrandola. Lei continua ad essere una bussola nella mia vita, una messaggera di buone azioni, la conferma che quando doniamo riceviamo molto di più. Tra gli insegnamenti che lei ci ha consegnato c’è sicuramente quello che dovremmo mettere da parte le nostre paure e frustrazioni: la vita è ora e va goduta nelle relazioni belle. Auguro a tutti una vita di Joy per sempre”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close