Rotta migratoria dei Balcani occidentali: dalla Commissione Europea 2 milioni di euro per l’UNICEF

profughi balcani

BRUXELLES – La Commissione europea ha sbloccato un ulteriore sostegno finanziario per il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF): fornirà, infatti, 2 milioni di euro per assistere 170.000 neonati, bambini e mamme con figli, creando spazi confortevoli per le famiglie, operativi 24 ore su 24, in cui poter riposare, ricevere primo soccorso e articoli essenziali per i mesi invernali, come abiti e coperte.

“Non possiamo restare insensibili ai bisogni delle persone vulnerabili in questo momento critico. Nei Balcani occidentali durante questi mesi invernali molti bambini profughi e i loro genitori hanno bisogno di cibo, pulizia, vestiti caldi e protezione. Il nostro aiuto umanitario fornirà un sostegno indispensabile alle famiglie in Serbia ed ex Repubblica jugoslava di Macedonia”, ha affermato il Commissario europeo per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides.

Questo finanziamento fa seguito ad azioni congiunte della Commissione e dell’UNHCR per realizzare gli impegni assunti in occasione della riunione dei leader sulla rotta migratoria nei Balcani occidentali e il piano d’azione in 17 punti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close