Migranti, blitz delle forze dell’ordine al Baobab di Roma

(foto da Facebook)

ROMA – Intervento della polizia questa mattina davanti al centro Baobab di via Cupa, a Roma, dove da diverse settimane è sorta una tendopoli che ospita ogni sera decine di migranti. Le forze dell’ordine hanno chiuso la strada con diversi blindati, poi hanno fatto salire i migranti sui furgoni per portarli alla prefettura di via Patini, per l’identificazione. Gli agenti di polizia si sono poi recati davanti al cimitero del Verano, dove da alcuni giorni è sorto un secondo accampamento. In tutto sono 70 le persone fermate, provenienti da Egitto, Etiopia, Eritrea, Somala. Alcune sono state anche foto-segnalate.

“Sono arrivati intorno alle 8 di questa mattina – racconta Giulia Presutti, una delle volontarie del Baobab- hanno chiesto i documenti, chi non li aveva è stato costretto a seguirli, per essere identificato. Ma la maggior parte dei migranti qui sono transitanti. Non è stato un bel momento – aggiunge – molte donne piangevano, con l’identificazione vedono svanire la possibilità di poter raggiungere i loro cari in altri paesi”. In una nota, pubblicata sulla loro pagina Facebook i volontari spiegano di non avere ancora dettagli sull’esito e gli sviluppi dell’identificazione.  E si dicono “amareggiati ma anche fiduciosi in una conclusione dell’operazione rispettosa della dignità umana”.

Anche la Questura di Roma ha diffuso una nota in cui parla di “un’operazione tesa a garantire indispensabili standard di sicurezza che maggiore decoro, anche agli stessi immigrati”. E sottolineano che insieme alle forze di Polizia hanno preso parte all’operazione le strutture di accoglienza del comune di Roma, dell’Asl e dell’Ufficio sanitario della Polizia di Stato. “Presenti anche mediatori sociali e conoscitori delle lingue di origine degli extra-comunitari allo scopo di fornire loro una corretta informazione circa i diritti ed i doveri legati alla legge italiana”, si legge ancora nella nota.

Di clima “pessimo” parla invece Medu (Medici per i diritti umani) criticando l’operazione. “Questa mattina operazione di polizia per identificazioni a Via Cupa a Roma. Dopo gli interventi per la Sicurezza, attendiamo gli interventi Sociali e di Accoglienza. Comune di Roma, Prefettura, Regione Lazio qualche idea ?” si chiede l’associazione che dall’inizio sostiene l’operazione dei volontari. (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close