Riina jr presenterà libro a Palermo? Salvatore Borsellino: “Pronto a tutto per fermarlo”

Salvatore Borsellino (foto da Facebook)

PALERMO – “Se il 18 giugno dovesse essere permesso a Salvo Riina di presentare il suo libro a Palermo, sarò a Palermo per impedire questa ulteriore offesa alla memoria di mio fratello e dei ragazzi massacrati insieme a lui. Niente e nessuno mi potrà impedire di farlo. Ho 74 anni, ho vissuto già 22 anni più di mio fratello, sono pronto a qualsiasi cosa.” Con queste parole si è espresso ieri su Facebook Salvatore Borsellino, al quale non va giù l’idea che il figlio del boss Totò Riina presenti il suo libro proprio a Palermo, città dove suo fratello Paolo lavorava e dove ha trovato la morte rimanendo vittima di un agguato mafioso.

La presentazione era stata annunciata nei giorni scorsi e dovrebbe tenersi il prossimo 18 giugno in una capiente sala del Grand Hotel Politeama. Tutto pronto, dunque. Manca solo l’autorizzazione del giudice di sorveglianza. Salvo Riina, infatti, è residente a Padova ed è sottoposto al regime di sorveglianza speciale, dopo avere scontato una condanna definitiva di otto anni e dieci mesi per associazione mafiosa. Il suo rientro a Palermo deve quindi essere autorizzato. La decisione è attesa per il 10 giugno prossimo.

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close