Arriva BeeApp, l’app contro lo spreco alimentare

ROMA . Facile, intuitiva, veloce da utilizzare. E anche solidale. Tutto quello che deve essere un’applicazione lo ritroviamo in ”BeeApp”, il nuovo sistema virtuoso che promette di semplificare la gestione delle eccedenze alimentari e aiutare chi si trova in condizioni disagiate. Messa a punto dalla Key4, l”applicazione e” stata sviluppata per il Banco alimentare Roma, la onlus che ritira dai punti vendita i prodotti non piu” commerciabili e li distribuisce gratuitamente a enti e organismi che si occupano di persone bisognose o in difficolta”.

“Ci e” stato chiesto di sviluppare un”applicazione per rendere piu” facile il riuso delle eccedenze alimentari dei supermercati e degli altri punti vendita”, spiega Francesco Cuscino, responsabile e ideatore dell”app e cofondatore di una societa” che si occupa di soluzioni It, consulenza aziendale, marketing e web-marketing. Una volta determinata la ”mission”, e” iniziata la progettazione grazie al finanziamento della Fondazione Telecom Italia.

“Abbiamo cercato di ridurre l”uso di ”BeeApp” a un impatto il piu” possibile vicino allo zero, sia per chi deve organizzare i propri prodotti sia per chi deve gestire le segnalazioni”. Insomma, prima di tutto l”app non deve rallentare ne” interferire con il lavoro del personale dei supermercati, tantomeno essere vista come uno strumento ostico per gli addetti, soprattutto non piu” giovanissimi.

L”applicazione e” stata sviluppata da 3 persone con un lavoro che si e” protratto per 4-5 mesi, spiega Cuscino. Il sistema prevede che a fine giornata il negoziante scriva una email contenente informazioni sui prodotti in eccedenza. A quel punto il sistema seleziona le mail e compila una specie di classifica per genere di merce e vicinanza del punto vendita. I primi dell”elenco verranno avvisati con una notifica sullo smartphone e si procedera” al ritiro. Tutto studiato con un”interfaccia semplice per aiutare anche le persone anziane, per esempio con la possibilita” di utilizzare lettere con caratteri piu” grandi. “Key4 ha un rapporto decennale con il Banco alimentare e per loro abbiamo gia” sviluppato altri software di gestione della distribuzione e soluzioni informatiche per venire incontro alle loro esigenze. La sperimentazione condotta finora in quattro punti vendita di Roma ha dato risultati incoraggianti”. Ma in futuro potrebbero esserci novita”. “Prevediamo aggiornamenti per rendere il servizio piu” capillare e, perche” no, utilizzabile direttamente dal telefonino anche dalle persone comuni”. Il progetto ”BeeApp” contro gli sprechi e la fame sara” presentato il 24 novembre: appuntamento alle 10.30 nell”aula magna di Architettura di Roma Tre (largo G.B. Marzi 10). Interverranno tra gli altri Marcella Logli, direttore generale Fondazione Telecom Italia, Massimo Perrotta, presidente Banco alimentare Roma, Francesco Cuscino di Cto K4, Daniele Leodori, presidente del Consiglio regionale del Lazio, Sonia Ricci, assessore regionale all”Agricoltura, insieme a rappresentanti di associazioni di volontariato e di punti vendita. (Agenzia Dire)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close