Aeroporto Crotone, sabato sit-in e lunedì tavolo istituzionale

CROTONE – Lunedì 16 gennaio alle ore 16 è stato convocato un tavolo di concertazione presso al sala consiliare del Comune di Crotone per discutere delle sorti dell’Aeroporto, chiuso dal primo novembre scorso. A darne notizia è il Comitato di cittadini nato a sostegno dello scalo crotonese, una cui delegazione è stata ricevuta ieri dal sindaco, Ugo Pugliese.

Al primo cittadino la delegazione ha manifestato “preoccupazione e dissenso – si legge in una nota – circa il silenzio e l’immobilismo creatosi intorno alla chiusura dello scalo aeroportuale. Il comitato, non avendo voluto intenzionalmente soffermarsi su tutte le vicende in chiaro-scuro che hanno portato alla chiusura dello scalo, ha espresso con determinazione la necessità immediata di mettere in campo quanto necessario per la riapertura dello stesso”.

Secondo quanto riferito dal Comitato, Pugliese “ha sottolineato il suo massimo impegno esternando notevoli perplessità in merito all’atteggiamento di ENAC riguardo l’Aeroporto Crotone e si è trovato in piena sintonia con la richiesta della delegazione di indire al più presto un tavolo di concertazione che includa tutte le figure istituzionali del territorio, il Prefetto, i Sindaci dell’intera fascia JONICA, le associazioni di categoria, Confcommercio, Confindustria e tutte le realtà associazionistiche del Crotonese”.

Intanto, in attesa dell’incontro istituzionale, il Comitato prosegue nella sua battaglia per l’aeroporto crotonese e per sabato 14 gennaio alle ore 10 è stato organizzato un sit-in davanti alla Prefettura di Crotone. La manifestazione si terrà in contemporanea con quella di Reggio Calabria, altra città calabrese che potrebbe essere privata a breve del suo importante scalo aeroportuale.

Sulla questione dei due aeroporti, è intervenuta ieri anche Dorina Bianchi, parlamentare calabrese e sottosegretario con delega al turismo, comunicando di aver “affrontato con il ministro Delrio il problema degli aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone anche alla luce della direttiva per la costituzione di reti aeroportuali. Il ministro – scrive Bianchi –  si è impegnato a fare al piu’ presto una riunione con tutti i soggetti interessati e i rappresentanti sindacali per affrontare la questione Calabria”.

I sindacati Cgil, Cisl e Uil, infine, stamattina hanno ribadito la necessità di non creare divisioni politiche su problemi che attanagliano il territorio e tornano a chiedere condivisione con i rappresentanti istituzionali lamentando la mancanza di una interlocuzione sulle questioni serie della città.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close