Torino, dona un rene alla sua compagna alla vigilia dell’8 marzo

Altro che mimose o gioielli. Il più bel regalo d’amore arriva da Torino dove un uomo di 52 anni ha donato un rene alla compagna, una donna di 44 anni. Il trapianto è stato eseguito all’ospedale Molinette lunedì scorso, a due giorni dall’8 marzo. La donna, affetta da rene policistico, è stata salvata così dalla dialisi, grazie a una corsa contro il tempo per completare in pochi mesi gli esami di valutazione del donatore. Il trapianto è tecnicamente riuscito e entrambi i pazienti ora sono uno nella degenza e l’altro nella terapia subintensiva della Nefrologia universitaria, diretta dal professor Luigi Biancone.

“Nel 30% dei trapianti da donatore vivente – spiega Biancone – il donatore è di sesso maschile e la percentuale è in progressivo incremento, sulla scia anche dell’aumento dei trapianti da vivente in Italia”.

In questo caso il trapianto è stato di rene da vivente pre-emptive (cioè preventivo), in laparoscopia dal donatore. A eseguirlo sono stati gli urologi Paolo Gontero e Giovanni Pasquale (equipe di Urologia universitaria del professor Gontero), mentre nella sala operatoria a fianco, veniva effettuato il trapianto del rene sulla ricevente dai chirurghi vascolari Maurizio Merlo e Claudia Melloni (equipe Chirurgia vascolare ospedaliera del dottor Merlo) e dall’urologo Giovanni Pasquale, con gli anestesisti Fabio Gobbi e Antonella Marzullo (equipe Anestesia e rianimazione ospedaliera del dottor Pier Paolo Donadio).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close