Terra dei fuochi, arrivano gli osservatori civici

NAPOLI – Superare le contrapposizioni e rilanciare l’immagine diversa di una Terra, quella nota come Terra dei Fuochi, in cui cresce la responsabilità civica e la cura collettiva per l’ambiente. Il 28 novembre a Napoli, in Piazza del Plebiscito (Palazzo Salerno, Circolo degli ufficiali) si terrà il focus “Osservatori civici ed enti locali: insieme per voltare pagina”.

Ad aprire i lavori Donato Cafagna, incaricato del ministero dell’Interno per gli incendi dolosi di rifiuti in Campania. La rete degli osservatori civici ha il compito di segnalare e scoraggiare gli abusi ambientali, di praticare attivamente la formazione nelle scuole e nei luoghi di aggregazione civica, di avanzare proposte e di collaborare con le istituzioni. Dallo scorso 6 novembre è divenuto operativo, con le associazioni territoriali ambientaliste e di cittadinanza attiva federate in Coheirs (Civic Observers for Health and Environment: Initiative for Responsibility and Sustainability), il protocollo per gli osservatori civici per la salute e per l’ambiente, che ha visto l’adesione della Regione Campania e di Anci Campania. Gli osservatori – già oltre 300- che svolgono un’importante funzione di supporto alle attività di contrasto dei fenomeni di violazione ambientale, proponendosi in maniera costruttiva e di collaborazione e non più solamente critica, come in passato, hanno chiesto di promuovere un momento di confronto con le amministrazioni locali.

All’incontro parteciperanno le istituzioni locali: la Regione Campania con Fulvio Bonavitacola, il Comune di Napoli con il vice sindaco Raffaele del Giudice, l’Anci Campania con il presidente Domenico Tuccillo, il generale comandante del 2° F.o.d. Francesco Luigi de Leverano, l’Agenzia europea delle democrazie locali con Mattia Brazzale, l’Isbem con Alessandro Distante, il dirigente della qualità e controllo del ministero delle Politiche Agricole Stefano Vaccari, l’amministratore delegato di Ecopneus  Giovanni Corbetta e l’amministratore unico della Sma Campania (Società in house della Regione Campania) Raffaele Scognamiglio. (Agenzia Dire)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close