Scuola, dall’Europa uno strumento gratuito per conoscere le diverse tradizioni religiose

VENEZIA – Migrazioni e diversità religiosa pongono nuove sfide agli insegnanti delle scuole europee. In classe, l’integrazione è minata da stereotipi e preconcetti negativi.

A tal fine, il progetto europeo “Educazione interculturale attraverso gli studi religiosi” (IERS) ha realizzato uno strumento didattico totalmente gratuito organizzato in oltre 20 moduli ricchi di contenuti multimediali e multilingue per far conoscere ai giovani la storia delle tradizioni religiose e aiutare i docenti a rispondere alle sfide educative di una Europa sempre più multiculturale e multi religiosa.

Capofila è l’Università Ca’ Foscari Venezia, che nel dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea vanta una lunga tradizione di ricerca e didattica sulla storia delle religioni. I partner sono l’Institut Européen en Sciences des Religions (Francia), l’Università di Salamanca (Spagna), l’Università di Augusta (Germania), University of Southern Denmark (Danimarca) e l’organizzazione Oxfam Italia Intercultura.

Ma cos’è un Modulo Digitale? Un Modulo Digitale è un applicativo informatico, che viene utilizzato dall’insegnante in classe, per svolgere in una o più lezioni su un determinato tema.

Ogni modulo digitale consiste dalle 3 alle 12 sezioni, strutturate per argomenti, ognuna delle quali prevede 2 visualizzazioni, una per studenti e una per insegnanti con video, schede e letture attraverso cui gli insegnanti potranno spiegare le tradizioni religiose di cristianesimo, ebraismo, islam, induismo, buddismo e taoismo.  Tra i materiali anche utili approfondimenti su questioni come quelle legate al genere, costumi, riti e festività.

I destinatari sono gli insegnanti delle scuole medie superiori di materie storiche, sociali, letterarie, artistiche, filosofiche, religiose.

«I migliori studiosi di didattica e storia delle religioni stanno unendo competenze ed energie per affrontare un problema di scala europea – spiega Massimo Raveri, ordinario di Storia della filosofia e delle religioni del Giappone a Ca’ Foscari – Servono strumenti nuovi per migliorare sensibilità e coesione in un ambiente, quello delle classi scolastiche, in cui la crescente diversità non è accompagnata dalla necessaria conoscenza tra le culture.

E’ possibile utilizzare gratuitamente le risorse al sito: http://iers.unive.it/

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close