Matera 2019. Mons. Caiazzo: “Vogliamo costruire ponti per la Pace”

Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo

Monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo - (foto Kroton Vlog)

Da “città della vergogna” a Capitale Europea della Cultura 2019. Il riscatto di Matera parte da qui. Una giornata importante quella di ieri per la città lucana che ha dato il via a un anno di appuntamenti culturali.

Da Matera, come è sempre successo in questi millenni, camminando in mezzo ai Sassi, parte un forte annuncio per l’umanità intera: il desiderio di un nuovo umanesimo per tutti per risalire la china della legalità e della convivenza umana. Un umanesimo capace di costruire ponti di solidarietà e abbattendo i muri della divisione e dello scandalo” ha detto monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, arcivescovo di Matera-Irsina, in una intervista ad AgenSir.

Don Pino, come tutti lo ricordano a Crotone –  città dove ha trascorso gran parte della sua vita sacerdotale come parroco della Parrocchia di San Paolo – e a Isola di Capo Rizzuto – dove è nato – ha poi così proseguito: “Da Matera, dal Sud dell’Italia, spesso mortificato a causa della malavita organizzata, parte un forte annuncio: vogliamo costruire la Pace, seminandola, coltivandola, godendola in uno scambio di relazioni umane, scrollandoci di dosso il pessimismo, il vittimismo e il piangersi addosso, che abbia come unico obiettivo: il bene comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close