“L’Italia non bombarderà l’Isis”

ministro difesa, pinotti

ROMA – Possiamo escludere che da qui a un anno dei caccia italiani bombardino l’Isis?E’ uno degli strumenti possibili, ma guai a farlo diventare ‘lo’ strumento. Sarebbe assolutamente sbagliato. Ma ad oggi non c’e’ questa discussione in campo”. Cosi’ risponde il ministro della Difesa Roberta Pinotti intervistata da Maria Latella su Skytg24.

“Oggi ci sono scelte precise che nascono da esigenze in campo e sono quelle che abbiamo portato in Parlamento”, dice Pinotti che cita la “presenza aerea significativa” ma con altri compiti e “l’aumento del contingente anti-Isis che arriva a 750 il piu’ elevato” tra i Paesi impegnati.

Quanto al bombardamento, “questa discussione ad oggi non c’e’. In futuro? Per il futuro nessuno puo’ sapere“.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close