Il Centro studi e ricerche Diego Tajani sarà presentato a Reggio Emilia

Si terrà il prossimo 29 novembre, alle ore 15, a Reggio Emilia, presso Sala Rossa del Comune, nell’ambito del festival “Noi Contro le Mafie”, la presentazione del Centro studi e ricerche Diego Tajani di Cutro, associazione composta da un gruppo di studiosi e professionisti che intende promuovere la ricerca storiografica su Diego Tajani, valorizzarne l’opera e il pensiero, contribuire alla diffusione della cultura della legalità anche attraverso l’elaborazione di studi qualificati sul fenomeno mafioso e l’attivazione di laboratori aperti alla società. Magistrato, avvocato, statista, Tajani, nato a Cutro ma proveniente da una famiglia di notabili di Vietri sul
Mare, nel corso della sua attività parlamentare si distinse anche per il discorso che fece contro la mafia l’11 giugno del 1875, un’analisi tra le più acute mai pronunciate – la prima in assoluto in un’aula parlamentare – poiché mise in evidenza la collusione tra alcuni settori delle istituzioni e le organizzazioni criminali.

Il Centro intende, inoltre, promuovere e sostenere la formazione di giovani e giovani adulti facilitando lo sviluppo e la diffusione di valori e conoscenze, competenze e abilità utili a progettare e realizzare iniziative innovative in armonia con le qualità e le vocazioni del territorio e avviare collaborazioni istituzionali con le amministrazioni comunali di Cutro, Vietri sul Mare e Reggio Emilia, quest’ultima meta dell’esodo di migliaia di cutresi emigrati.

Interverranno Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia, Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali e direttore scientifico del festival, Antonio Anastasi, giornalista, Maurizio Mesoraca, presidente del Centro studi e autore di una monografia su Tajani che, sempre nell’ambito del festival, sarà presentato in una distinta iniziativa che avrà luogo il 30 novembre, a Bagnolo in Piano,
alle 21, presso l’ex refettorio del convento della parrocchia. Del libro “Diego Tajani. Un cambiamento atteso un secolo e i nodi irrisolti dell’Italia”, edito da Rubbettino, discuteranno, insieme all’autore, Nicaso e Anastasi moderati dal giornalista Pierluigi Senatore.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close