Gino Strada a Petrolio Antivirus stasera su Rai 2

petrolio rai2

Foto: Ufficio Stampa rai

L’Italia ha riaperto i confini tra le regioni, gli italiani hanno ripreso a spostarsi. Ma con loro, rischia di spostarsi anche il virus? Ha ragione chi ha paura di una riapertura prematura per le regioni più segnate dall’epidemia? Continua la serie di puntate-inchiesta di “Petrolio-Antivirus”, in onda sabato 6 giugno alle 21.05 su Rai2.

Gino Strada a Petrolio Antivirus stasera 6 giugno su Rai 2

Il programma di Duilio Giammaria segue le polemiche che continuano a segnare il dibattito tra scienziati: il virus si è indebolito? O sono state le misure prese durante il lockdown e le misure di protezione personale a piegare la curva del contagio? Sottovalutare il virus, adesso, può portare a una seconda ondata?

E, ancora, un’intervista a Gino Strada, il fondatore di Emergency, che ci porta nel cuore della riflessione sulla nostra sanità: la sfida maggiore al Covid è stata raccolta dagli ospedali pubblici, ma senza i privati il nostro sistema sanitario nazionale non reggerebbe. E allora, quale dovrebbe essere il giusto equilibrio tra pubblico e privato? il famoso modello Lombardia va ripensato?

Cosa sta succedendo in America

Infine, una grande pagina sull’America in fiamme: le proteste per la morte di George Floyd che incendiano le città dalla costa est alla costa ovest del paese sono un vento contrario o favorevole alla campagna elettorale di Donald Trump?
Nel corso della puntata intervengono Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova, Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di Microbiologia e virologia al San Raffaele di Milano, Massimo Andreoni, presidente della Società Italiana di Malattie Infettive, Maddalena Oliva, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano, Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2, Alan Friedman, giornalista e scrittore. (Testo e Foto Ufficio Stampa Rai)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close