Disabilità, sorrisi contro le barriere

sorrisi contro barriere

ROMA Uno spot contro la tristezza, ma soprattutto sulla felicità, che fa rima con accessibilità: si chiama “Quanto ci piacciono i sorrisi!” la campagna promossa dall’associazione Diritti diretti per l’eliminazione della barriere architettoniche, sensoriali e culturali in genere nei luoghi privati e pubblici e nelle strutture e i luoghi del turismo. Ed è un video pieno di sorrisi, quello che l’associazione ha realizzato e diffuso in questi giorni: sono i sorrisi di 10 persone: Angela, Carlo, Paola, Antonella, Fernando, Silvia, Marco, Sabina, Luisella e Sophia.

Dopo 28 secondi di filmato, scopriamo la ragione di questi sorrisi: l’accessibilità dell’ambiente. Una risorsa vitale non solo per le persone con disabilità, ma anche per anziani, giovani infortunati, genitori di neonati o semplici viaggiatori ecc. Infatti come spiega l’associazione, Angela usa una carrozzina e può entrare in un bar senza ostacoli; Carlo è cieco e può godersi le opere del museo senza limiti; Paola può visitare una mostra con gli amici anche se usa le stampelle; Antonella può andare a fare shopping anche se la sua bambina usa ancora il passeggino; Fernando può viaggiare col bus liberamente sulla sua sedia a rotelle; Silvia è sorda e può godersi una visita al museo; Marco può portare grossi trolley quando viaggia; Sabina può gustare cibi e bevande assieme a tutti i suoi amici, grazie a ristoranti capaci di accogliere ogni persona con particolari scelte, allergie o intolleranze alimentari; Luisella può, alla sua non più giovane età, spingere pesanti carrelli quando va a fare la spesa da sola; Sophia può giocare all’aria aperta assieme ai suoi amici, grazie al parco gioco inclusivo”.

Tutto diventa più facile per tutti quando le barriere non ci sono. E allora perché non parlare di accessibilità con il sorriso sulle labbra? “Siamo abituati a essere sommersi dalla malinconia e dalla rabbia quando si parla di accessibilità – osserva l’associazione, nata nel 2008 proprio per promuovere l’eliminazione delle barriere – Da parole come solidarietà, emotività, ammirazione, obbligo di legge ecc. Troppo spesso si dimentica la bellezza dell’essere liberi e accolti dal mondo circostante, qualsiasi sia il periodo o la condizione che la vita ci sta proponendo”.

Obiettivo del video è non soltanto sensibilizzare e far riflettere, ma promuovere prassi e iniziative inclusive da parte di operatori turistici e manager pubblici e privati. “Quanto ci piacciono i sorrisi! In una città accessibile – recita la voce narrante – è più facile sorridere. Ecco perché supportiamo le amministrazioni pubbliche e gli imprenditori che vogliono aprirsi a tutti. Così sorrideranno sempre più persone. E anche l’economia. Diritti Diretti progetta, insegna e comunica il turismo accessibile. Diritti Diretti, perché il mondo è di tutti”. (Redattore Sociale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close