Dirty Dancing: trama e curiosità

dirty dancing

Dirty Dancing è uno dei film più amati del cinema Hollywodiano. Diretto dal regista di origini italiane Emile Ardolino nel 1987, regalò un’enorme popolarità ai due interpreti principali, Patrick Swayze e Jennifer Grey.

Memorabili alcune scene della pellicola, che ancora oggi ottiene grande successo quando viene trasmessa in Tv. Tra le battute cult del film: “Nessuno mette Baby in un angolo” che ha fatto emozionare intere generazioni.

E che dire della colonna sonora del film con il celebre brano (I’ve Had) The Time Of My Life che vinse l’oscar nel 1988? Basta una nota ed è subito batticuore da Dirty Dancing!

Dirty Dancing: la trama

La trama del film è piuttosto nota. Dirty Dancing racconta della storia d’amore, ambientata negli anni ’60, nata in un villaggio turistico tra una giovane di buona famiglia, Frances “Baby” Houseman, e il ballerino Johnny Castle, affascinante e dal cuore d’oro.

Tra i due protagonisti scatta non solo l’intesa in sala prove ma anche una irrefrenabile passione. Tutto viene rovinato da una accusa infondata di furto che costerà il posto di lavoro a Johnny. Viene licenziato ma tornerà ugualmente nel villaggio per un ultimo ballo proibito con la sua Baby.

Dirty Dancing: c’è una maledizione?

Dirty Dancing ebbe un successo clamoroso e inaspettato che però sembra non aver portato bene al cast del film.

Intanto, Patrick Swayze e Jennifer Grey ebbero diversi problemi a trovare nuovi ruoli, essendo rimasti ancorati ai protagonisti della pellicola di Ardolino, che tra l’altro divenne spesso oggetto di parodie.

Negli anni, eventi catastrofici avvennero intorno a chi aveva lavorato al film tanto da far pensare che ci fosse una maledizione.

Jennifer Grey, ad esempio, nonostante gli sforzi e gli interventi di chirurgia estetica non riuscì più a ottenere parti importanti in altri lavori cinematografici. A differenza di Patrick Swayze che riuscì a sbloccare la situazione con una altro film di successo, Ghost, in cui recita accanto a Demi Moore.

Senza contare che lo studio di produzione di Dirty Dancing, la Vestron Video, dichiarò bancarotta nel 1990 e molti componenti del cast morirono in giovane età.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close