Crotone, Vallone: “Targhe in memoria Falcone e Borsellino distrutte verranno ricollocate”

Foto di wesud.it

CROTONE – Un gesto “vandalico, gravissimo, gratuito, imbecille” che “offende tutta la comunità di Crotone”. Così ha definito il sindaco di Crotone Peppino Vallone, l’atto vandalico commesso l’altra notte al Giardino Falcone e Borsellino dove sono state distrutte le targhe in ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e degli agenti della scorta.

“Esprimo a nome di tutta la città la profonda condanna per un gesto vile che colpisce un luogo simbolo scelto, insieme a numerose associazioni che in questi anni ne hanno avuto cura con grande disponibilità, per ricordare il sacrificio di donne ed uomini che hanno dato la loro vita per lo Stato in difesa del principio di legalità” ha proseguito Vallone.

“Crotone intende continuare ad affermare tale principio. Indietro non si torna perché c’è la volontà specifica di tante donne ed uomini di questa terra quotidianamente impegnati affinché questi valori assoluti siano il filo conduttore del vivere civile. Esprimo solidarietà nei confronti di chi meritoriamente ha curato in questi anni il Giardino Falcone Borsellino e di tutti coloro che operano a tutela della legalità nella nostra città. Ho dato già mandato agli uffici comunali affinché le targhe siano ripristinate al più presto nella originaria collocazione” ha concluso il sindaco.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close