C’è Posta per Te, Pio e Amedeo a Mario Balotelli: “Compra la macchina al tuo fan” e lui accetta

La quinta puntata di C’é Posta per Te inizia con i super ospiti della serata. Una storia un po’ particolare perché destinatario della famosa busta è Mario Balotelli.

A mandarlo a chiamare è Gabriele, un ragazzo pugliese  con un problema alla mano che vuole conoscere il suo idolo e per riuscirci si fa aiutare da Pio e Amedeo.

Com’è tradizione del programma – gli ospiti di solito fanno dei doni alle persone protagoniste delle storie -i due comici sperano di far regalare un’automobile al ragazzo, presunto fratello di uno dei due attori comici – che ha appena preso la patente.

LEGGI ANCHE: ALESSANDRA AMOROSO A C’É POSTA PER TE SI COMMUOVE E REGALA ABITO DA SPOSA A FAN

Mario Balotelli ha ricevuto l’invito a Nizza e ha accettato di partecipare al people show condotto da Maria De Filippi.

“Qualsiasi cosa succeda, sappi che io non c’entro niente. Fai ciò che vuoi” esordisce la conduttrice.

Gabriele si presenta: ” Sono qui per te e per realizzare un sogno”.

A questo punto entrano in scena anche Pio e Amedeo per aiutare il ragazzo ad avanzare l’inusuale richiesta.

Prima però un po’ di regali per lui: pizza e taralli per “avere le forze di fare le risse in discoteca” e un free drink valido in tutte le discoteche “che da quando sei andato in Francia sono disperati”.

Esilarante la gag sull’agendina di Bobo Vieri:”Ti può servire se vuoi divertirti a lui ora non serve più. Ci sono tutti i numeri delle ragazze non in ordine alfabetico ma in ordine di prezzo: dalla più costosa a quella che paghi con i buoni pasto”.

Poi sulle polemiche che Balotelli non possa diventare capitano della nazionale perché di colore:” Ti abbiamo portato cozze un po’ avariate, le mangi, stai male e ti danno quel giallino che scarica il nero e ti conferisce la faccia da capitano”.

Infine, il ritratto del ministro Salvini con dedica:” A Mario. L’unico straniero che é andato via dall’Italia di sua spontanea volontà”.

E finalmente la richiesta di regalare la macchina al fratello di Amedeo, mentre entra in studio il sedicente concessionario con tanto di contratto di acquisto già pronto.

“Cosa sono per te 11mila euro, tu che guadagni milioni!” osserva Amedeo.

“Non sono molto d’accordo. Se volete posso donare la stessa cifra a una iniziativa che indicate voi” ha replicato divertito Balotelli.

“Non puoi fare questa figura che non compri l’auto a un tuo fan. Entra nel cuore degli italiani!” lo implora ancora Amedeo mentre incita lo studio a insistere.

Maria lo vede in difficoltà e propone di dividere la spesa a metà con lei.

Alla fine Mario cede: “Tanto lo sapete che poi dico di si alla fine”. E firma il contratto.

Lo studio esulta e Amedeo:”Vabbè dai. Non ti chiedo di pagare l’assicurazione perché sono un signore”.

Finalmente la busta viene tolta e tutti si abbracciano. Ora a Balotelli toccherà pagare la macchina.

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close