Calabria, Marziale è il nuovo Garante per l’Infanzia

Antonio Marziale

Antonio Marziale

CROTONELa Calabria ha finalmente il Garante per l’infanzia e l’adolescenza. Il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, lo ha nominato ieri. Si tratta del sociologo Antonio Marziale, fondatore e presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori.

Cinquant’anni, originario di Taurianova (RC), laureato con il massimo dei voti in Sociologia magistrale e con lode in Scienze della comunicazione, il nuovo Garante è stato componente dei tavoli ministeriali che hanno portato all’approvazione dei Codici ‘TV e minori’ e ‘Internet e minori’. Consulente della presidenza della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, Marziale è considerato oggi uno dei massimi esperti in Italia in materia di tutela dei minori e di lotta alla pedofilia.

Marziale subentra all’ex parlamentare Marilina Intrieri, la quale aveva continuato a svolgere i compiti istituzionali dell’Ufficio del Garante nonostante il suo incarico fosse ufficialmente terminato nel maggio scorso.

Non avremmo potuto scegliere una figura più autorevole e competente in questo campo – ha affermato Nicola Irto -. Marziale è un riferimento assoluto in Italia e gode di stima e prestigio internazionali: un calabrese che ha dato lustro alla nostra regione per la sua riconosciuta capacità e per la passione che anima il suo impegno ormai da molti anni. Nel rivolgere al Garante gli auguri di buon lavoro sono certo che questo Ufficio saprà svolgere la propria funzione nel rispetto delle proprie prerogative istituzionali, ma senza inutili ingessature e con un approccio pragmatico ai problemi dei minori e degli adolescenti”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal vicepresidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori, Antonino Napoli secondo il quale “la nomina a Garante dei Minori di Antonio Marziale rappresenta il riconoscimento ad un uomo che, grazie alle sue competenze ed alla capacità di imporsi sui media nazionali ed internazionali, è riuscito ad ottenere, in questi anni, dalle Istituzioni un’attenzione particolare alla tutela dei minori che rappresentano il futuro e la speranza di ogni popolo”.

“Oggi il Consiglio Regionale della Calabria, con la nomina del fondatore e Presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori – continua Napoli – ha dimostrato di voler puntare su un professionista serio e di indiscusse capacità, inaugurando un modo nuovo di fare politica puntando sulle competenze serie ed indiscusse, che speriamo venga seguito da tutte le altre Istituzioni Italiane”

“Da oggi – conclude il vicepresidente dell’Osservatorio – la rinascita e lo sviluppo della nostra Regione ha un nuovo protagonista che punta sui bambini, sugli adolescenti, sulle politiche sociali della famiglia, sull’emancipazione dalla subcultura, sull’integrazione ed a rendere i giovanissimi calabresi sempre più protagonisti della vita del nostro Paese”.

Redazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close