Braveheart, 5 cose che non sai sul film di Mel Gibson

braveheart trama cast curiosità

Un successo al botteghino grazie a una trama avvincente ispirata a fatti storici realmente accaduto e un cast stellare: è Braveheart, capolavoro pluripremiato diretto e interpretato da Mel Gibson nel 1995. Ecco qualche curiosità sul film.

Braveheart, la trama

Le vicende narrate in Braveheart si ispirano a William Wallace, patriota scozzese che ha guidato la ribellione del suo popolo contro il dominio inglese. La storia è romanzata e contiene qualche inesattezza storica – hanno fatto notare gli esperti in materia – ma rende bene l’idea del perché l’uomo è divenuto un eroe nazionale.

È lui che, nella seconda metà del tredicesimo secolo guida la lotta della Scozia contro il Re d’Inghilterra, Edoardo I Plantageneto, crudele tiranno. Massacri, agguati e scorrimento di sangue, ma anche sentimenti e affetti personali non mancano nella trama del film.

Braveheart, cast e curiosità

Dopo l’uscita di Braveheart nei cinema, sembra che il popolo scozzese abbia avuto una vera e propria iniezione di spirito patriottico. A interpretare il protagonista del film è lo stesso regista, Mel Gibson. Al suo fianco, nel cast, anche la bella Sophie Marceau e Brendan Gleeson. Ma ecco qualche curiosità sulla pellicola.

  1. Location. Sebbene racconti fatti accaduti in Scozia, il film è stato girato essenzialmente in Irlanda e molti effetti speciali che lo rendono spettacolare sono stati creati al computer.
  2. Comparse in divisa. Gibson porta sul grande schermo molte scene di combattimento per la realizzazione delle quali ha ingaggiato tremila soldati irlandesi.
  3. Made in Italy. Iconica la spada che Mel Gibson mostra spesso nel film: l’arma è opera di un fabbro italiano, Fulvio Del Tin, conosciuto in tutto il mondo
  4. Riconoscimenti. La pellicola ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Ha ricevuto ben 10 candidature ai Premi Oscar nel 1996 riuscendo a conquistare 5 statuette: migliore regia, miglior film, miglior fotografia, miglior trucco, miglior montaggio sonoro.
  5. Errori. Dopo l’uscita del film gli storici hanno evidenziato i numerosi errori storici presenti nelle vicende narrate da Gibson, scagliandosi contro gli sceneggiatori, il regista spiegò che quelle inesattezze non erano sviste ma erano volute: servivano a rendere spettacolare film.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close