Befana dei clochard: in 200 all’hotel Principe di Savoia, con camerieri d’eccezione

I City Angels

I City Angels

MILANOUna festa della Befana molto speciale per i senzatetto, all’insegna della fratellanza tra etnie e del dialogo tra schieramenti politici e tra religioni: è quella che stanno organizzando i City Angels per domani, 6 gennaio. Presso l’hotel più lussuoso e noto di Milano, il Principe di Savoia: per un giorno ospiterà 200 senzatetto, che mangeranno… a cinque stelle. E che verranno serviti da camerieri d’eccezione: i candidati, e potenziali candidati, a sindaco di Milano. Indosseranno la pettorina dei City Angels, e serviranno a tavola i clochard, Giuseppe Sala e Francesca Balzani del centrosinistra; il Direttore del Giornale, e potenziale candidato del centrodestra, Alessandro Sallusti; il potenziale candidato del centrodestra Riccardo De Corato; la candidata del Movimento 5 Stelle, Patrizia Bedori; e l’ex ministro Corrado Passera.

Oltre a loro ci saranno, a servire ai tavoli indossando la pettorina, gli assessori comunali Marco Granelli e Pierfrancesco Maran. E poi gli esponenti delle tre religioni monoteiste: Mons. Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana; i due Presidenti della Comunità ebraica milanese, Milo Hasbani e Raffaele Besso; e gli imam Mohsen Mouelhi e Khaled Elhediny. Ci saranno anche, in veste di camerieri per un giorno, 30 giovani delle scuole cattoliche, ebraiche e musulmane. “Saremo tutti uniti nella solidarietà, e sarà bello vedere ragazzi con la kippah accanto a ragazze col velo islamico – le differenze non conteranno, conterà soltanto la voglia di aiutare i più deboli”, dice Mario Furlan, fondatore dei City Angels.

A servire ai tavoli ci saranno anche volti noti: le cantanti Ivana Spagna e Laura Bono, il gastronomo Edoardo Raspelli, i cabarettisti Leonardo Manera e Stefano Chiodaroli, il comico Enrico Beruschi, la grafologa Candida Livatino, la showgirl Liubetta Novari, Chiara Squaglia di Striscia la Notizia. E i giornalisti Claudio Brachino, Direttore di Videonews; Giancarlo Mazzuca, Direttore del Giorno e membro del Consiglio di Amministrazione della Rai; Angelo Maria Perrino, Direttore di Affaritaliani.it; e Andrea Biavardi, Direttore di vari periodici. E ci sarà la madrina dei City Angels, la Presidente degli Amici della Lirica, Daniela Javarone, che ha convinto l’Hotel a prestarsi a questa iniziativa umanitaria. Con lei il Presidente onorario dei City Angels, Michele Ferrario Hercolani.

L’appuntamento è per le ore 12 di domani presso l’Hotel Principe di Savoia, in Piazza della Repubblica 17, a Milano, quando arriveranno insieme i senzatetto e i loro “camerieri” d’eccezione. Il pranzo sarà rigorosamente vegetariano, halal e kasher “nello spirito di fratellanza, pace e di non violenza di questo evento”, dichiara Furlan. Il menu: risotto allo zafferano, parmigiana di verdure miste, panettone e pandoro. Preparato dallo chef stellato Christian Garcia, chef personale del Principe Alberto di Monaco, venuto apposta dal Principato a Milano per l’evento. Insieme a lui in cucina lo chef del Principe di Savoia, Fabrizio Cadei.
I City Angels, volontari di strada d’emergenza, sono stati fondati a Milano nel 1994 da Mario Furlan, giornalista e docente universitario di Motivazione e Crescita Personale. Oggi sono presenti in 16 città italiane e a Lugano, in Svizzera, con oltre 500 volontari, di cui il 50% sono donne.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close