Attacco suicida nel Nord del Camerun: alcuni civili uccisi

attacco suicida a waza nel nord del camerun

WAZA – Sono almeno quattro i civili uccisi in un doppio attentato messo a segno nella tarda serata di ieri a Waza, nell’estremo nord del Camerun. L’attacco e’ stato attribuito al gruppo islamista nigeriano Boko Haram, gia’ responsabile in passato di attacchi in Camerun. Due attentatori suicidi si sarebbero fatti esplodere in due diversi quartieri della citta’, mentre un terzo- una donna- sarebbe stata uccisa dalle forze di sicurezza prima di riuscire ad azionare la carica, secondo quanto riferito dalla radio di Stato.

Citta’ turistica, un tempo meta di vacanze per numerosi occidentali, Waza ha visto calare drasticamente il numero di turisti da quando il nord del Camerun e’ diventato obiettivo degli attacchi del gruppo estremista. L’esercito camerunense ha riferito di aver ucciso piu’ di cento miliziani e liberato circa 900 ostaggi in un’offensiva messa a segno negli ultimi tre giorni nell’estremo nord del paese. In una delle basi conquistate dai militari sarebbero state rinvenute bandiere del sedicente Stato Islamico (Is). (DIRE-MISNA)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close