Addio a David Sassoli, morto nella notte il presidente del Parlamento europeo

Immagine: Olaf Kosinsky (kosinsky.eu)
Licenza: CC BY-SA 3.0-de

 

Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli è morto a seguito di una complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Sposato, due figli, Sassoli è stato giornalista e politico. Aveva 65 anni.

A diffondere la notizia della sua morte il portavoce Roberto Cuillo, il quale ha reso noto che Sassoli si è spento ad Aviano all’1.15 della notte.

Solo ieri, si era diffusa la notizia degli impegni istituzionali annullati per il presidente del Parlamento europeo, il quale lo scorso settembre era stato colpito dal batterio della legionella e da una successiva polmonite.

Il mandato di Sassoli alla guida del Parlamento europeo sarebbe scaduto questo mese. Nel suo discorso di insediamento da presidente del Parlamento europeo, nel 2019, Sassoli aveva sottolineato che “l’Unione Europea non è un incidente della storia” e che “l’impegno per cambiarla è un dovere, soprattutto per noi italiani”. Sassoli aveva dedicato gran parte della sua vita al giornalismo, prima all’agenzia di stampa Asca, poi al quotidiano Il Giorno e dopo al Tg3 e al Tg1. Successivamente la scelta di entrare nel Partito democratico e l’elezione al Parlamento europeo con 400mila preferenze. (Agenzia DIRE)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close