AbbracciaMi: opere d’arte per sentirsi vicini e sostenere la Croce Rossa di Milano

abbracciami croce rossa milano

Gli abbracci. Qual è stato l’ultimo abbraccio che abbiamo dato? E quello che abbiamo ricevuto? Quanti giorni sono passati? E come possiamo fare a sentirci vicini con le persone che ci mancano di più? Gesti che fino a poche settimane fa erano quotidiani, quasi scontati, oggi sembrano lontanissimi e impossibili, come una specie di sogno sfocato.

In attesa di tornare al più presto a essere protagonisti di lunghi abbracci fisici, possiamo (forse) accontentarci di mandare un abbraccio virtuale alle persone a cui vogliamo bene e alle quali vogliamo fare sentire la nostra presenza. A questo hanno pensato due imprenditori milanesi con il progetto AbbracciaMi e con il suo sito abbracciami.com: un’iniziativa gratuita e con finalità di solidarietà creata da Fandango Club, società leader nel mondo dei grandi eventi, con l’obiettivo di aiutare le persone a sentirsi vicine e di celebrare lo sforzo collettivo che la città di Milano sta sostenendo.

Con lo stesso spirito, alcuni fra i più noti artisti del panorama italiano, con la direzione artistica della Scuola Internazionale di Comics e il patrocinio di AI – Associazione Autori di Immagini, hanno sposato l’iniziativa mettendo a disposizione del sito abbracciami.com le opere da loro appositamente realizzate, quindi uniche e originali, che gli utenti potranno inviare gratuitamente dedicandole alle persone più care.

Fra gli autori, i grandi nomi del panorama italiano: Giuseppe CamuncoliPaolo D’AltanLuca UsaiAlessandra Scandella, Christian Dellavedova, Silvano Scolari e molti altri fra illustratori, fumettisti, designer, grafici e autori di immagini in generale: tutti, per la prima volta insieme, nel dare la propria interpretazione di un abbraccio.

Le stesse opere, ma questa volta “fisiche”, saranno poi esposte e vendute in una mostra dedicata all’interno della prossima edizione di Milan Games Week – Cartoomics e il ricavato sarà interamente devoluto alla Croce Rossa di Milano, in prima linea nella lotta al Covid-19.

Fandango Club, sta inoltre preparando la “Festa degli Abbracci”, un grande evento di piazza che, nei tempi e nelle modalità opportune, sarà la celebrazione del ritrovato piacere di stare insieme e il momento di riconoscimento che la città potrà dedicare a tutti coloro che in questi mesi stanno compiendo immani sforzi per fronteggiare l’emergenza sanitaria e, in particolare, alla Croce Rossa Italiana.

Marco Moretti, Executive Chairman di Fandango Club“Il nostro mestiere è fare eventi, creare connessioni fra le persone, metterle in contatto fra loro per condividere emozioni ed esperienze. In questo momento di emergenza volevamo fare qualcosa che consentisse loro di mantenere vive le relazioni più importanti e, soprattutto, esprimere la nostra profonda gratitudine verso gli uomini e le donne della Croce Rossa di Milano che garantiscono sempre la sicurezza dei nostri eventi e che, con grande professionalità, spirito di sacrificio e abnegazione, stanno ora aiutando tutti noi in questa drammatica lotta. Il progetto AbbracciaMi è dedicato a loro: nasce oggi con le opere d’autore, ma crescerà nelle prossime settimane con molte iniziative alle quali stiamo lavorando, fino ad arrivare alla grande festa che, oltre che alla Croce Rossa di Milano, vogliamo dedicare a tutta la città e alla sua gente”. (Comunicato Stampa)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close