Villaggio in area archeologica a Crotone, Civati a Franceschini: “Incontriamoci a Capo Colonna”

“Caro ministro Dario Franceschini, che ne dice di trovarci a Capo Colonna, davanti al mare colore del vino?”. Il segretario nazionale di Possibile, Pippo Civati, ha scelto di affidare ad un cinguettio di twitter una missiva indirizzata al ministro per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, al fine di tenere alta l’attenzione sulla questione relativa al Marine Park Village, che dovrebbe sorgere nella baia di Scifo, area ad altissima valenza archeologia e naturalistica.

“L’invito sui social – scrivono i membri del comitato Mediterraneo Possibile – è solo l’ennesima dimostrazione della sensibilità e partecipazione che riscontriamo nel nostro segretario nazionale e in tutto il partito a ogni latitudine. Chi conosce questi luoghi, direttamente o indirettamente, non può che constatarne e difenderne la bellezza e il valore inestimabile sul piano storico, culturale e paesaggistico”.

Secondo i civatiani l’urgenza adesso è quella di un confronto serio sulla questione Scifo – dove la costruzione di 79 bungalow e altre strutture ricettive rischia di compromettere per sempre la bellezza del luogo – ma più in generale sulla questione dei Beni Culturali locali, nella convinzione che lo sviluppo possa e debba convivere necessariamente con il rispetto del principio della tutela archeologica e naturalistica.

“Non siamo contro le iniziative imprenditoriali in generale – precisano i membri del Comitato Mediterraneo Possibile – ma come chiedono da tempo le associazioni Sette Soli e Gettini di Vitalba, chiediamo venga garantito il rispetto dei luoghi e delle tracce archeologiche e naturalistiche che li caratterizzano, al fine di rendere fruibile a tutti la bellezza e la storia di cui è ricco il territorio crotonese”.

In questo senso l’invito di Civati al Ministro Franceschini, al quale verrà sottoposta anche un interrogazione parlamentare urgente. Il messaggio di Civati intanto continua ad essere condiviso da altri utenti e l’hashtag #capocolonna a diffondersi velocemente tra gli utilizzatori di twitter.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close