Verona, tenevano cani in isolamento: sanzioni da 100 a 500 euro

Sanzioni da 100 a 500 euro per alcuni cittadini di Verona che avevano condannato il proprio cane a vivere in isolamento oppure a catena. È questo il risultato dell’attività svolta dalle guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Verona che ha siglato con il Comune di Verona un accordo per il controllo sul maltrattamento di animali e sulla situazione del randagismo nella provincia.Il Nucleo delle guardie zoofile Oipa ha svolto un controllo anche sulla base delle segnalazioni dei cittadini. «Abbiamo sanzionato proprietari di animali confinati in isolamento in diversi contesti: balconi, terrazzi, recinti, appartamenti, cascine», spiega Massimiliano D’Errico, coordinatore delle guardie zoofile Oipa di Verona e provincia. «Il Regolamento comunale per la tutela degli animali del Comune di Verona vieta questo tipo di detenzione. Nell’ambito delle previsioni di questo Regolamento abbiamo inoltre sanzionato i proprietari di cani senza microchip o legati a catena».

LEGGI ANCHE–> Oipa, esposto contro l’utilizzo della falconeria da parte di Roma Capitale

I controlli delle guardie zoofile Oipa di Verona s’intensificheranno nelle prossime settimane e anche durante l’estate, quando gli animali lasciati in isolamento sotto il sole rischiano disidratazione, colpi di calore, o peggio, circostanze che possono configurare fattispecie penalmente rilevanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close