Unicef: ragazze under 20, una su dieci è stata violentata

Nel 2013, le ragazze hanno fatto registrare quasi 2/3 di tutte le nuove infezioni da HIV verificatesi tra gli adolescenti (15-19 anni).
In due terzi dei paesi in cui esiste una disparità di genere nell’istruzione secondaria inferiore, sono le ragazze a rimetterci: nel 2015 si prevede che il 57% dei giovani analfabeti tra i 15 e i 24 anni sia costituito da ragazze.
Nel nostro paese, secondo un’indagine ISTAT del giugno scorso, il 10,6% delle donne ha subito violenze sessuali prima dei 16 anni. Il 65,2% dei figli delle donne che hanno subito violenze sono stati testimoni di questi atti.
«Abbiamo da poco celebrato il 26° anniversario della Convenzione OU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, eppure ancora oggi, quasi un quarto delle bambine tra i 15 e i 19 anni denuncia di aver subito violenze fisiche sin dall’età di 15 anni» ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia. «Una mancata piena applicazione della Convenzione produce spesso condizioni di profonda vulnerabilità per centinaia di bambine che in questo modo hanno molte più probabilità di subire diverse forme di violenza e vedere così compromesso il proprio futuro».

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close