The imitation game: trama, cast e curiosità del film ispirato a una storia vera

Racconta una storia vera il film The imitation game uscito nelle sale cinematografiche nel 2014 e diretto da Morten Tyldum, che ha portato sul grande schermo la vita di Alan Turing, genio dell’informatica che ha avuto il merito di decrittare i codici indecifrabili della macchina tedesca “Enigma” durante la II Guerra Mondiale, salvando milioni di vite umane.

The imitation game, trama con spoiler

La storia narrata nel film si ispira alla biografia Alan Turing: The Enigma di Andrew Hodges e racconta la straordinaria e sfortunata vita del matematico, criptoanalista ed eroe di guerra Alan Turing. Dopo aver dato il suo fondamentale contributo al governo britannico durante il secondo conflitto mondiale, decifrando i messaggi dell’intelligence tedesca.

LEGGI ANCHE–> Tale madre tale figlia: trama e cast del film

Nasconde la sua omosessualità e si sposa con una giovane sua collaboratrice, Joan Clarke, che i genitori volevano far ritirare dal suo team di esperti. Sarà proprio a causa della sua sessualità che verrà arrestato: durante l’inverno del 1952, le autorità britanniche entrarono nella sua casa per indagare su una segnalazione di furto con scasso, ma lo portano via con  l’accusa di “atti osceni”. Condannato, subirà anche la castrazione chimica. Turing morì suicida il 7 giugno 1954.

The imitation game, cast e curiosità

A interpretare Alan Turing nel film è Benedict Cumberbatch, mentre Joan Clarke ha il volto di Keira Knightley. Nel cast di The imitation game, recitano, tra gli altri, anche Matthew Goode, Rory Kinnear, Charles Dance e Mark Strong. La pellicola ha ricevuto otto candidature agli Oscar, portando a casa la statuetta per Migliore sceneggiatura non originale, ma è stato anche criticato per la sua rappresentazione imprecisa degli eventi storici e per aver minimizzato l’omosessualità di Turing. Nel 2013, la regina Elisabetta II gli ha concesso un Royal Pardon postumo (la grazia postuma), onorando il suo lavoro che alla fine sarebbe andato a creare il moderno computer.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close