Terremoto: volontari da Catania, Ragusa e Palermo in aiuto della popolazione

PALERMO – I volontari del Fir – la Forza di intervento rapido dei volontari di Protezione civile – sono arrivati stamattina nella zona del sisma da Ragusa, Palermo e Catania. Sono partiti dalla sede ospitata nella Casa del volontariato di Librino istituita dal Comune di Catania. Si tratta di un camion della confraternita Misericordia di Pedara adibito al trasporto di materiale con a bordo sei volontari: due autisti e quattro specializzati nel montaggio delle tende dell’associazione Pantere verdi di Catania. Dalla provincia di Ragusa sono partite inoltre due unità cinofile dell’Avcm (Associazione volontari città di Modica).

I volontari siciliani opereranno ad Amatrice, Accumoli e Arquata. “Il coordinamento Fir – ha detto Santo Carnazzo, presidente del Volsi (Federazione dei coordinamenti di volontariato siciliano) – agisce sotto l’egida del dipartimento regionale di Protezione civile e di concerto con il livello nazionale. La forza di intervento rapido ha inoltre attivato la sala operativa remota per gestire le attività delle associazioni in vista di eventuali nuove partenze verso le aree terremotate”.

“Le associazioni di volontariato – ha sottolineato l’assessore al welfare Angelo Villari – di Catania, della Città metropolitana e del Distretto del Sud est, così come ha sottolineato ieri il sindaco Enzo Bianco, stanno facendo il proprio dovere. E, come amministrazione, forniamo loro tutto il supporto di cui hanno bisogno. Siamo in prima linea, tanto che, sul posto si trova già da ieri il responsabile dei volontari della protezione civile comunale e siamo pronti a far affluire nella zona gli altri aiuti”.

Anche il sindaco di Palermo ha manifestato tutta la sua vicinanza alle popolazioni gravemente colpite dal sisma. Alcuni volontari sono partiti da Trabia (Pa) gemellata con Amatrice. “Esprimo la mia forte solidarietà per le popolazioni del centro Italia colpite dal terribile terremoto e la mia vicinanza per coloro che piangono i morti”. “La protezione civile della città e della Città  metropolitana di Palermo hanno già messo a piena disposizione della Protezione civile regionale uomini, mezzi e strutture dei servizi cittadini e metropolitani di protezione civile al fine di concorrere a interventi coordinati a livello regionale”. il sindaco del capoluogo siciliano invita “i cittadini a partecipare a interventi di solidarietà richiesti da popolazioni colpite dal terremoto”. (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close