Terremoto, per Charlie Hebdo i morti sotto le macerie sono come lasagne

Un uomo con la testa insanguinata paragonato alle penne al sugo di pomodoro, una donna con escoriazioni sul volto diventa un piatto di penne gratinate. I morti, i 292 morti, imprigionati sotto le macerie diventano lasagne. E’ “Il terremoto all’italiana” visto da Charlie Hebdo,  che usa la discutibile vignetta come copertina del numero in uscita oggi nelle edicole d’oltralpe.

Un modo di ricordare le vittime del sisma che ha devastato il Centro Italia che sta suscitando polemiche, soprattutto sui social network tanto che l’hashtag #carliehebdo è in cima alle tendenze su Twitter.

La satira è irrispettosa e irriverente per sua stessa definizione, ma il suo scopo è strappare un sorriso e magari stimolare anche una riflessione. Questa vignetta, invece, non fa né l’uno né l’altro. Semplicemente, lascia sgomenti. E, in tutta sincerità, fa anche un po’ incazzare.

Passi la libertà d’espressione, ma chi gliela va a spiegare ai parenti delle vittime?

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close