Storie Maledette 7 giugno: Franca Leosini intervista Francesco Rocca

Domenica 7 giugno, alle 21.20 su Rai3, Storie Maledette torna per occuparsi della figura del mandante di un delitto: un vigliacco che si macchia la coscienza ma non si sporca le mani, oppure qualcuno che paga una colpa che non ha commesso? Apre la serie dedicata ai mandanti una storia ambientata a Gavoi, nel cuore della Barbagia.

Storie Maledette 7 giugno, Franca Leosini intervista Francesco Rocca, il dentista di Gavoi

Protagonista dell’inquietante vicenda, Francesco Rocca, rinomato dentista, 38 anni all’epoca dei fatti. Ha una moglie dolcissima: Dina Dore. La sera della tragedia, Dina rientra a casa con la sua auto, ha con sé la sua bimba di soli otto mesi.

Ed è nel garage di casa che il 26 marzo del 2008 si consuma un dramma che sembra riaprire la buia pagina dei sequestri. Dina viene ritrovata incaprettata all’interno del portabagagli, soffocata dallo scotch che le ha chiuso per sempre il respiro.

Le indagini, per quattro anni, seguono prevalentemente la pista del sequestro di persona finito in tragedia; ma portano anche a scoprire l’affaire sentimentale del rinomato dentista con la sua bella assistente di studio di soli 22 anni: Anna Guiso.

Sarà un clamoroso colpo di scena a determinare la svolta, che porterà sul banco degli imputati Francesco Rocca, come mandante dell’omicidio della moglie.

Condannato all’ergastolo in tre gradi di giudizio, il dentista di Gavoi – che disperatamente si dichiara innocente – sconta la condanna nella casa di reclusione di Alghero. Francesco Rocca ripercorre la sua vicenda in un’intervista esclusiva rilasciata a Franca Leosini. (Testo e Foto Ufficio Stampa Rai)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close