Scuola, verso lo sciopero generale

ROMA –  “Il ministro Giannini dice che il meglio deve ancora venire? Ebbene il meglio glielo organizziamo noi. Il 23 maggio faremo uno sciopero generale in tutta Italia, se questo è quello che vogliono da noi, glielo daremo”. Lo hanno annunciato, dal palco allestito a piazza Montecitorio, le sigle sindacali della scuola che questa mattina hanno organizzato una protesta in concomitanza con l’avvio del concorso per l’assunzione dei docenti. Tra i motivi dello stato di agitazione: il rinnovo del contratto degli insegnanti, il concorso stesso ritenuto “iniquo, farraginoso e non adeguato alle esigenze dei territori e dei docenti stessi” e alcuni contenuti della legge 107 su ‘La buona scuola’. (DIRE-Agenzia Redattore Sociale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close