Saluto pubblico in chiesa per Dj Fabo

ROMALe porte della Chiesa si aprono a Fabo: non sarà un funerale, ma una liturgia della Parola e un saluto pubblico in un luogo consacrato, quello che si svolgerà venerdì 10 marzo alle 19 nella parrocchia di sant’Ildefonso, a Milano (piazzale Damiano Chiesa 7). Celebrerà il parroco e tutti i cittadini potranno partecipare. Ringrazia, per questo importante e significativo gesto di apertura, Mina Welby, co-presidente dell’associazione Luca Coscioni: “A Piergiorgio fu negato il funerale religioso – ricorda – Mio marito aveva chiesto l’eutanasia e, anche se lui riuscì a ottenere l’interruzione delle terapie nel pieno rispetto del diritto e della Costituzione. Io – riferisce – non riuscii a ricevere la comprensione della Chiesa alla quale avevo chiesto la cerimonia religiosa. Ringrazio personalmente i sacerdoti, come don Gallo, che mi avevano comunque manifestato la loro solidarietà”.

Ora, evidentemente, un’apertura c’è stata, se “molti illustri rappresentanti della Chiesa hanno espresso la propria compassione e comprensione per il dolore di Fabo. Questa apertura porta con sé un grande valore di umanità e progressismo”, prosegue Mina Welby, augurandosi che questo sia un positivo precedente: “Tanti cittadini si trovano nelle condizioni di Fabo – ricorda – ed è importante che nessuno di loro si senta abbandonato a se stesso”. Un particolare ringraziamento va infine a papa Francesco, “che grazie al suo esempio illuminante e al suo Giubileo della Misericordia ha avuto un grande effetto sui cuori di tanti ed è riuscito a portare nell’ambito della Chiesa una rinnovata sensibilità verso la comprensione di posizioni non canoniche”, conclude Mina Welby. (Agenzia Redattore Sociale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close