Rispetto e fiducia: ecco cosa i bambini dovrebbero imparare alla scuola materna

MILANO – Che cosa i bambini dovrebbero imparare all’asilo nido e alla scuola materna? Questa domanda è stata rivolta a 1.471 genitori e 953 insegnanti italiani e, a sorpresa, sono concordi nel sostenere che per prima cosa devono imparare a rispettare gli adulti, i compagni e le regole. Inoltre dovrebbero sviluppare la capacità di gestire le proprie emozioni e saperle comunicare. Fondamentale, infine, acquisire fiducia in se stessi e educarsi al nuovo. È quanto emerge da Care, progetto Europeo guidato da un team olandese dell’Università di Utrecht con l’obiettivo di indagare la qualità dei servizi per i bambini da 0 a 6 anni in nove Paesi europei: oltre all’Italia, Regno Unito, Germania, Grecia, Finlandia, Olanda, Norvegia, Polonia e Portogallo. Per i genitori e insegnanti italiani è invece poco importante che i bambini imparino a leggere e scrivere prima di andare alle elementari o che si dedichino allo sport.

La ricerca è stata presentata questa mattina al XX Convegno Nazionale “Curricolo è responsabilità – La sfida del progetto 0/6 e oltre’, organizzato dal Gruppo nazionale nidi e infanzia in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca e l’assessorato all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano. “Sono 33.000 i bambini che frequentano ogni giorno i nidi e le scuole dell’infanzia di Milano – ha detto il sindaco Giuliano Pisapia-. Il senso del nostro impegno come Amministrazione nei servizi all’infanzia è quello di salvaguardare la centralità dell’educazione e mettere a disposizione strumenti, risorse e occasioni per facilitare il lavoro degli insegnanti”.

Al campione di intervistati è stato chiesto inoltre quali caratteristiche deve avere un servizio di qualità. Anche qui genitori e insegnanti la pensano allo stesso modo. Ossia a far la differenza sono gli spazi e i materiali, il clima che si respira e l’organizzazione. Meno importante il coinvolgimento dei genitori. (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close