Palermo, sport senza barriere al Parco della Salute

PALERMO – Scuole sportive sociali, attività motoria preventiva e adattata, mattine della salute con incontri sulla prevenzione e accertamenti diagnostici e, ancora, uno sportello d’ascolto, laboratori, eventi sportivi inclusivi ed eventi sociali per raccogliere fondi per chi ha bisogno di una mano.

Ecco le foglie dell’albero che verranno metaforicamente scoperte sabato prossimo, 4 marzo, alle ore 11. Sono i punti salienti del programma del Parco della Salute di Palermo che verrà presentato al Foro Italico alla presenza dei referenti delle organizzazioni partner, una quarantina in tutto, coinvolte nella erogazione di servizi e attività e di tanta gente che dal 18 dicembre scorso frequenta con gioia il nuovo spazio riqualificato da Vivi Sano Onlus.

La Onlus palermitana, in una logica di rete e di welfare condiviso dall’intera comunità per la realizzazione di progetti per il bene comune, ha coinvolto nell’iniziativa associazioni del privato sociale, ognuna portatrice di un interesse specifico del mondo delle disabilità, e attivato collaborazioni con società scientifiche, ordini, università. Fondazioni nazionali, realtà sane del mondo profit sensibili sul tema della responsabilità sociale di impresa e media partner sostengono il progetto di utilità sociale.

“Il Parco della Salute presso il Foro Italico di Palermo, oggi già una realtà in città, rappresenta una iniziativa di natura sociale, aperta alla collettività tutta, che ha riqualificato una porzione di costa urbana attribuendole la funzione di area verde attrezzata e che da oggi eroga servizi socio-sanitari e socio-assistenziali in collaborazione con gli enti preposti e mai in via sostitutiva.” – Lo racconta Salvatore Amato, Presidente di Vivi Sano Onlus e dell’Ordine dei Medici di Palermo – “Le finalità ultime dell’iniziativa, avviata con successo in altre città d’Italia e d’Europa, è quella della diffusione presso la collettività della cultura di stili di vita sani, di promozione dell’attività motoria e della vita attiva all’aria aperta, della tutela della salubrità dell’ambiente.”

Al Parco della Salute, dedicato a Livia Morello, venuta a mancare all’età di diciotto anni per una rara cardiopatia non diagnosticata, verrà erogato uno screening elettrocardiografico gratuito per gli alunni delle scuole del territorio per mettere a nudo eventuali patologie silenti a carico dell’apparato cardiocircolatorio prevenendo in tal modo morti improvvise. (Comunicato Stampa)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close