New York: uccide figliastra, mette il corpo in una valigia e la getta nel fiume

Foto di Times Union

Avrebbe ucciso la figliastra 21enne e poi messo il corpo della giovane in una valigia per disfarsene. Accusato di omicidio e di altri reati, Johnny Oquendo, 40 anni di New York, davanti al Tribunale di Rensselaer stamani si è dichiarato non colpevole.

La vittima, Noel Alkaramia era scomparsa nel novembre del 2015.  Polizia ed FBI l’avevano cercata senza successo per tutti i vari quartieri della cittadina di Tory dove viveva. Poi, Oquendo li avrebbe indirizzati verso il fiume Hudson, vicino ad Albany. Lì è stata trovata una valigia che galleggiava sull’acqua, dentro c’era il corpo della ragazza.

L’uomo resterà in carcere.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close