Napoli, la comunità transessuale in piazza per dire basta alle violenze

trans napoli

NAPOLI – La comunità transessuale di Napoli si mobilita e si dà appuntamento per domani, martedì 15 marzo, in piazza per protestare contro l’ennesimo omicidio di una trans in città. Lo annuncia la presidente dell’Associazione Trans Napoli Loredana Rossi che dalla sua pagina Facebook lancia un grido di dolore per l’ondata di violenza che sembra stia coinvolgendo le transessuali a Napoli e chiama a raccolta “tutti e tutte”. A novembre, poco prima del “Transgender day of Remembrance 2015”, c’erano state due aggressioni a danno delle trans, una da un cliente mentre si prostituiva e un’altra picchiata e cacciata di casa dai familiari, ed era partita la campagna di Arcigay contro la transfobia. Ora si parla di “mattanza” vera e propria.

Hanno ucciso Piccola Katty – scrive Loredana Rossi -. Hanno assassinato una nostra cara amica, l’ultima di una triste lunga lunghissima serie, continua la mattanza delle persone transessuali. Abbiamo speso tante parole, abbiamo manifestato e urlato ma tutto sembra uguale a prima: continuano a uccidere transessuali nell’indifferenza di un paese che con il suo silenzio si fa complice”. Katty, all’anagrafe Salvatore Piscopo, era una transessuale di 64 anni trovata nella notte tra venerdì e sabato all’interno di una Fiat 500, ferma sul marciapiedi di Viale Giochi del Mediterraneo, nella zona di Fuorigrotta a Napoli. A segnalare la sua presenza alla polizia sono stati alcuni passanti verso le 2.30 di notte: pur essendo scattati i soccorsi per la trans non c’era già più nulla da fare. Presentava un profondo taglio alla gola, dovuto forse a un tentativo di rapina o a una lite con un cliente, sfociata nell’aggressione mortale.

“La conoscevamo bene Piccola Katty – dice ancora Loredana Rossi – l’ennesima vittima accoltellata ieri a Napoli per questo siamo ferite, offese, arrabbiate, per questo e per tutta la violenza che siamo costrette a subire tutti i giorni diciamo basta! La comunità transessuale dice “basta” e chiama a raccolta tutte le persone sensibili per una protesta forte, sentita che non può essere solo nostra ma di tutta la città”. L’appuntamento è per martedì 15 Marzo alle ore 11 per “un grande sit-in sotto Palazzo San Giacomo per fermare questa orribile e inaccettabile mattanza”. (Agenzia Redattore Sociale)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close