Milano, un nuovo polo di riferimento per la disabilità infantile

Contribuire alla realizzazione di un nuovo polo di riferimento per la disabilità infantile nella città di Milano, volto a riabilitare, accompagnare nel percorso scolastico, preparare al percorso lavorativo e alla vita indipendente bambini e ragazzi con patologie neurologiche complesse. È questo l’obiettivo della campagna di raccolta fondi lanciata da Fondazione TOG – Together To Go Onlus, che fino al 19 aprile 2021 è possibile sostenere tramite sms e chiamate al numero solidale 45583.

Ancora oggi nel mondo occidentale 3 bambini su 1000 nati vivi soffrono di paralisi celebrali infantili, 5 di patologie genetiche con grave ritardo mentale. Bambini per i quali anche le più semplici attività della vita quotidiana, dell’apprendimento, della comunicazione e dell’interazione sociale risultano difficili e faticose.

Dal 2012 TOG si prende cura dei piccoli pazienti con malattie neurologiche complesse e delle loro famiglie nel suo Centro di Eccellenza, dove grazie a terapisti altamente qualificati offre percorsi personalizzati di riabilitazione neuro cognitiva. Intervenendo su tutti i deficit – motori, cognitivi, comunicativi e comportamentali – provocati da queste patologie, l’intervento riabilitativo complesso è in grado di stimolare lo sviluppo della personalità di bambini e ragazzi e di aiutarli a raggiungere il massimo delle loro potenzialità.

L’obiettivo del nuovo polo per la disabilità infantile è aiutare un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi, ampliando al tempo stesso i servizi offerti per supportarli in ogni aspetto della vita. Il nuovo centro sarà un luogo dove non solo curare corpo e mente dei piccoli pazienti, ma anche accompagnarli nel cammino verso l’inserimento sociale e una vita sostenibile e dignitosa.

TOG potrà realizzarlo anche grazie alla campagna con numero solidale 45583, che ha ricevuto il sostegno della conduttrice radiofonica La Pina, che ha prestato la sua voce per lo spot dell’iniziativa.

Nella nuova struttura, che sostituirà quella già esistente, TOG potrà accogliere in un ambiente ampio, armonioso e totalmente accessibile fino a 200 bambini con patologie neurologiche complesse provenienti da tutto il Nord Italia: ognuno sarà seguito in totale gratuità grazie a una riabilitazione neuro cognitiva personalizzata in base alla necessità e ai tempi di vita. Percorsi riabilitativi ed educativi mirati saranno offerti anche ai bambini con fragilità diverse, in particolar modo a quelli con Disturbi Specifici di Apprendimento in situazioni di svantaggio economico. TOG lavorerà inoltre per favorire il più possibile l’inserimento scolastico dei piccoli pazienti, mentre i ragazzi più grandi saranno aiutati nell’avviamento al lavoro e alla vita indipendente grazie a laboratori dedicati all’acquisizione e al perfezionamento di abilità professionali.

Oltre alla prosecuzione di tutte le attività già proposte nel Centro di Eccellenza attualmente in uso (fisiochinesiterapia, psicomotricità, logopedia, musicoterapia, terapia neuro-cognitiva, terapia della comunicazione), la tipologia di interventi offerti sarà ampliata grazie alla realizzazione di una piscina, un laboratorio per la fabbricazione digitale di ausili e oggetti di uso quotidiano, un’area di intervento con alta tecnologia (come il sistema di eye tracking, che decodifica il movimento oculare anche in caso di alterata postura della testa), ambulatori di visita dedicati a specifici disturbi (ortopedici, alimentativi, gastroenterologici, ecc.) associati alla patologia neurologica complessa.

Nel nuovo polo le famiglie continueranno a trovare sostegno psicologico, e un ruolo importante sarà ricoperto dall’attività formativa per la specializzazione di operatori clinici ed educativi nel campo della disabilità e della fragilità educativa.

Il nuovo centro TOG mira a diventare un punto di riferimento clinico e socioeducativo dove bambini e ragazzi con disabilità potranno intraprendere percorsi efficaci di “buona vita” (dalla scuola, al doposcuola, all’avviamento al lavoro) aiutando loro stessi e le loro famiglie. La struttura sarà aperta al territorio e ai cittadini per favorire l’inclusione sociale e la conoscenza e la sensibilizzazione sulle tematiche riguardanti le patologie neurologiche complesse. (Comunicato Stampa)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close