Maltrattamenti e minacce con armi a moglie e figlia minorenne, arrestato 57enne di Isola di Capo Rizzuto

foto @archivio

ISOLA DI CAPO RIZZUTOMaltrattamenti nei confronti della moglie dalla quale si sta separando e della figlia minorenne, oltre a minacce anche con armi e atti persecutori. Sono le accuse che hanno portato in carcere un uomo di Isola di Capo Rizzuto, nel crotonese, B.G. di 57 anni nei confronti del quale i Carabinieri hanno eseguito d’urgenza una misura cautelare degli arresti domiciliari.

Era stata la donna insieme alla figlia a denunciare ai militari dell’arma le continue vessazioni messe in atto dal coniuge. Poche ore dopo la denuncia i Carabinieri sono riusciti a raccogliere prove oggettive di continue e prolungate condotte vessatorie e di maltrattamenti (financo minacce con armi) nei confronti delle due donne, presentando presso la Procura della Repubblica una richiesta urgente di misura cautelare per timore che la situazione potesse sfuggire di mano con conseguenze drammatiche.

L’Autorità Giudiziaria nelle persone del Sostituto Procuratore Luisiana Di Vittorio e del G.I.P. Michele Ciociola – da sempre particolarmente sensibili alle tematiche –  hanno quindi redatto in pochissime ore un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’uomo, recependo appieno le risultanze investigative dei militari della Tenenza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close