Magna Grecia Film Festival, a Richard Gere la Colonna d’Oro dell’orafo Michele Affidato

È stata una giornata intensa e ricca quella del 6 agosto, che ha visto a Catanzaro la presenza dell’attore Richard Gere, giunto in Calabria per la prima volta, in occasione della XIX edizione del Magna Graecia Film Festival, per ricevere la “Colonna d’Oro” alla carriera. Nella tarda mattina, si è svolto un primo incontro con la stampa all’interno della Cittadella della Regione Calabria, dove Richard Gere è stato accolto dal direttore artistico del Festival Gianvito Casadonte, dalla vicepresidente della Regione Calabria Giusy Princi e dall’assessore al Turismo, Fausto Orsomarso.

Nel corso della conferenza stampa l’attore, che ha sempre considerato l’Italia come la sua seconda casa, ha avuto modo di parlare in maniera entusiasta della Calabria, spiegando la sua particolare emozione di poterla osservare dall’alto, mentre si trovava in volo. Alla conferenza stampa era presente anche l’autore delle “Colonne d’Oro”, divenute, oramai, il simbolo di questa manifestazione. Michele Affidato, che da anni realizza questa scultura, lo fa anche e soprattutto, per raccontare attraverso la propria arte orafa la storia e la cultura di tutta la Calabria. Richard Gere ha riconosciuto il maestro orafo, con il quale ha scambiato alcune parole ricordandosi della consegna di una sua scultura nel 2019 a Maratea.

In serata, poi, l’attore che ha recitato in film cult come “Pretty Woman”, “Schegge di paura”, “La frode” e “Chicago”, film che nel 2003 gli permise di vincere un Golden Globe, è salito sul palco dell’Arena del Porto registrando il sold-out. Da qui l’attore e attivista americano ha voluto sottolineare la bellezza della scultura realizzata dal maestro orafo Affidato, spiegando che i premi più belli ricevuti, sono stati quelli consegnati in Italia. Facendo anche riferimento al David di Donatello vinto nel 1979, come miglior attore straniero, con il film “I giorni del cielo”. “Molto, Molto bella questa Colonna – ha affermato Richard Gere – i premi più belli vengono sempre dall’Italia, il primo che ho ricevuto è stato il David di Donatello…fantastico, grazie mille”. Al termine della premiazione, dopo aver dialogato sul palco con Silvia Bizio, è stata poi proiettata una delle pellicole che l’hanno reso celebre: “Ufficiale e gentiluomo”, film che quest’anno compie 40 anni dalla sua prima uscita.

“È stato bello ed emozionante rincontrare Richard Gere questa volta nella mia terra – commenta Michele Affidato – consegnare la Colonna d’Oro del Magna Graecia Film Festival, realizzata dalla mia azienda, è per noi motivo di orgoglio, non solo per quello che rappresenta nel mondo del cinema, ma anche per il grande attivismo umanitario che l’attore statunitense ha sempre svolto e continua a svolgere. Mi piace pensare che attraverso questo premio Richard Gere porterà con sé un pezzo di Calabria”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close