Isola dei Famosi 2019: prova del fuoco Soleil taroccata?

isola dei famosi 2019

Nuova polemica sull’Isola dei Famosi 2019, in particolare per la ormai nota prova del fuoco che mercoledì 13 febbraio ha visto scontrarsi Soleil e Aaron Nielsen. Sui social molti fan del programma fanno notare che la prova non sia stata equa e che abbia favorito evidentemente l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne.

Isola dei Famosi 2019: la prova del fuoco

Nella scorsa puntata del reality, la produzione ha deciso di dividere uomini e donne in due squadre diverse per dare a tutti la possibilità di diventare leader.

Per il gruppo delle donne ha avuto la meglio Soleil, per quello degli uomini Aaron Nielsen. I due naufraghi, quindi, si sono sfidati in una prova cult dell’Isola dei Famosi, la prova del fuoco.

Isola dei Famosi 2019: Soleil favorita?

La prova è stata vinta da Soleil, ma non sono mancate le polemiche sui social. Molti utenti, su Instagram anno fatto notare come la prova sia stata sbilanciata a favore della donna, penalizzando invece il figlio di Brigitte Nielsen.

In particolare, secondo gli attenti osservatori, la fiamma davanti ad Aaron era molto più viva e vicina di quella che invece è stata sparata davanti a Soleil.

Isola dei Famosi 2019: una notte con Jeremias

Il premio per il vincitore della prova del fuoco era la bandana da leader ma non solo. Per Soleil che ha battuto Aaron anche un’altra sorpresa: una notte di privilegi sull’isola bonita insieme a un’altra persona.

Ovviamente la bella naufraga – non amatissima dal pubblico, almeno leggendo i comment sui social – ha scelto di portare con sè Jeremias Rodriguez col quale è già nata una storia a soli pochi giorni dal loro ingresso in gioco.

La produzione ha favorito Soleil prevedendo che avrebbe portato Jeremias con sé sull’isola bonita per dare una botta di vita agli ascolti?

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close