Isola Capo Rizzuto, ecco “Al Posto mio” per favorire l’accesso agli esercizi commerciali ai disabili

Favorire l’accesso agli esercizi commerciali delle persone con disabilità, soprattutto quelle non visibili. E’ questo l’obiettivo del progetto “Al posto mio”, presentato questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Isola di Capo Rizzuto dall’associazione “Insieme per te” che ne è promotore e dall’Amministrazione comunale che lo ha immediatamente sposato e patrocinato, insieme a Confcommercio.

“Generalmente si è soliti raffigurare la disabilità con una carrozzina – ha spiegato la presidente dell’associazione “Insieme per te” Nadia Maugeri – ma ci sono tante altre forme di disabilità non immediatamente visibili, come l’autismo”. E così agli avventori di supermercati ed altre attività commerciali può capitare di etichettare come capricci i comportamenti di alcuni bambini che, invece, semplicemente sono fatti così. A quelle famiglie si potrà e si dovrà dire: “Passa avanti, vieni al posto mio”. Molti esercizi commerciali hanno già aderito all’iniziativa, tutti quelli che vorranno potranno aggregarsi in corsa: basterà esporre la locandina in vetrina. Le persone con disabilità che ne faranno richiesta, invece, saranno dotate di un pass: basterà mostrarlo appena entrati nel negozio per avere la precedenza.

“Il progetto – ha spiegato Francesco Notaro, responsabile dei Servizi sociali del Comune di Isola – è un progetto pilota che parte proprio dal territorio di Isola e non è che uno dei tanti tasselli di un settore che questa Amministrazione tiene in forte considerazione”. A tal proposito Notaro ha ricordato l’imminente insediamento del Garante per la disabilità e della contestuale istituzione della Consulta di cui faranno parte anche i cittadini e le associazioni del settore che ne faranno richiesta. “La collaborazione con il mondo del terzo settore è straordinaria, ed in questa Amministrazione ho sempre trovato la massima disponibilità”.

“Questa amministrazione non intende lasciare indietro nessuno”, ha infatti affermato l’Assessore ai Servizi sociali Andra Liò, che si è augurato che sempre più commercianti possano aderire all’iniziativa.

Dal sindaco Maria Grazia Vittimberga, invece, parole di stima l’associazione rappresentata da Nadia Maugeri e dal componente del direttivo Pino Maiolo, ma anche per tutte le altre realtà del territorio, in cui operano mamme e famiglie che, oltre a prendersi cura dei propri familiari con disabilità, trovano la forza ed e il tempo per rivolgersi alle istituzioni, per proporre progetti, spendendosi per il bene di altre famiglie nelle stesse condizioni ed in definitiva, per la comunità. “Grazie – ha detto il Sindaco – perché spesso noi amministratori siamo presi dalla frenesia della nostra attività ed invece voi, con queste iniziative, ci fate fermare a riflettere”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close