In Austria obbligo di vaccino per i maggiorenni: è il primo Paese Ue

vaccino covid

Foto di Angelo Esslinger da Pixabay

Dal primo febbraio il vaccino contro il Covid-19 sarà obbligatorio in Austria per tutti i cittadini maggiorenni. Il Consiglio nazionale del Paese alpino ha infatti approvato il provvedimento dopo ore di dibattito con 137 voti a favore e 33 contrari. Il ministro della Salute di Vienna, Wolfgang Mueckstein, ha definito la misura un “grande e, stavolta, duraturo, passo” nella lotta del Paese contro la pandemia.

LEGGI ANCHE–> Il covid non fa neanche dormire, Calabresi (Gemelli): post infezione disturbi sonno e astenia

L’Austria è il primo Paese dell’Unione Europea a introdurre l’obbligatorietà per la somministrazione del vaccino. Ad oggi gli altri Paesi ad approvare una misura del genere erano stati Ecuador, Tagikistan, Turkmenistan, Indonesia e Micronesia. Stando ai dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l’Austria ha fatto registrare oltre 519mia casi di contagio e poco più di 6mila decessi. (Agenzia DIRE)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close