I guerrieri: trama, cast e curiosità del film

Una commedia ambientata durante la seconda guerra mondiale che ha protagonisti militari e soldati: è I guerrieri, film del 1970 diretto da Brian G. Hutton con protagonisti Clint Eastwood e Telly Savalas.

I guerrieri, trama

Durante un temporale all’inizio di settembre 1944, unità della 35a divisione di fanteria americana si stanno avvicinando alla città francese di Nancy. Uno dei plotoni di ricognizione meccanizzata della divisione riceve l’ordine di mantenere la posizione quando i tedeschi contrattaccano. Il plotone in inferiorità numerica viene colpito anche dal fuoco amico dei propri mortai.

LEGGI ANCHE–> In guerra: trama, cast e curiosità del film

Il soldato Kelly, un ex tenente capro espiatorio per un fallito assalto di fanteria, cattura il colonnello Dankhopf dei servizi segreti della Wehrmacht. Interrogando il suo prigioniero, Kelly nota che la valigetta dell’ufficiale ha diversi lingotti d’oro mascherati da una placcatura di piombo. 

Curioso, fa ubriacare il colonnello e scopre che c’è un nascondiglio di 14.000 lingotti d’oro, del valore di 16 milioni di dollari (240 milioni di dollari oggi), conservati nel caveau di una banca a 30 miglia (50 km) dietro le linee nemiche nella città di Clermont. Quando la loro posizione viene invasa e gli americani si ritirano, un carro armato uccide Dankhopf. Kelly decide di inseguire l’oro.

I guerrieri, cast e curiosità

Oltre a Clint Eastwood e Telly Savalas, nel film recitano anche Don Rickles, Carroll O’Connor e Donald Sutherland che regalano alla pellicola una comicità dell’assurdo. Al loro fianco, nel cast, con ruoli secondari anche Harry Dean Stanton, Gavin MacLeod, Karl-Otto Alberty e Stuart Margolin. E ora qualche curiosità su I guerrieri:

  1. I carri armati Tiger I che appaiono nel film erano in realtà carri armati T-34 sovietici che erano stati modificati per assomigliare al carro armato
  2. Il film è stato girato in esterni nel villaggio istriano di Visinada in Jugoslavia (ora Croazia ) e a Londra .
  3. La Metro Goldwin Meyer ha tagliato circa 20 minuti dal film prima della sua uscita nelle sale. Eastwood ha detto in seguito nelle interviste di essere molto deluso dal nuovo taglio  perché sentiva che molte delle scene eliminate non solo davano profondità ai personaggi, ma rendevano anche il film molto migliore.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close