Fabrizio Corona a Verissimo: “Sono dipendente dai soldi, vado da uno psichiatra”

Fabrizio Corona da Silvia Toffanin a Verissimo

Fabrizio Corona da Silvia Toffanin a Verissimo - foto @Instagram

Ci ha preso gusto, Fabrizio Corona a farsi intervistare da Silvia Toffanin. Così sabato 19 gennaio lo rivedremo ospite a Verissimo, questa volta per promuovere il suo libro “Non mi avete fatto niente”.

L’ex re dei paparazzi è tornato a parlare di amore. Dopo la breve storia con Asia Argento, Fabrizio ha confessato alla conduttrice: “È un momento un po’ particolare, ad oggi frequento una persona, ma non posso rivelarti il nome”.

LEGGI ANCHE: NADIA TOFFA TORNA ALLE IENE SENZA PARRUCCA

Corona ha raccontato del periodo trascorso dietro le sbarre: “Nel carcere la palestra è l’unico luogo a non essere controllato dalle guardie. Quando bisogna litigare o regolare dei conti si va lì, e io a San Vittore ho litigato parecchio”.

Fabrizio ha poi dichiarato di sottoporsi a trattamenti estetici: “Esiste il diritto al lavoro e io lavoro con la mia faccia. Fuori dal carcere avevo iniziato delle cure estetiche che ho dovuto continuare anche mentre ero dentro”.

Una vita sempre al massimo e vissuta anche oltre le regole, quella di Corona: “In passato ho fatto uso di cocaina, ma ho smesso da tantissimo tempo. I soldi per me sono la stessa cosa, una droga. Negli anni ne ho guadagnati tantissimi e avere tanti soldi in tasca mi dà sicurezza, anche per questo mi sto curando, vado da uno psichiatra”.

Poi, ha aggiunto: “Ho anche scritto il mio testamento: tutti i miei soldi andranno a Carlos Maria, non potrò lasciare la mia genialità e l’intelligenza a nessuno purtroppo. Ho chiesto di farmi mettere 30 o 40 mila euro nella bara. E il cuore lo lascio all’ultima donna che ho amato, Belen”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close