Covid, l’Iss: “Boom di casi tra i 16 e i 19 anni”

foto da pixabay.com

Per quanto riguarda la diffusione dei casi di Covid “nella classe di età 6-11 anni si evidenzia, a partire dalla seconda settimana di ottobre, una maggiore crescita dell’incidenza rispetto al resto della popolazione in età scolare, con un’impennata nelle ultime settimane. Nell’ultima settimana si osserva anche un’impennata nell’incidenza per la classe di età 16-19 anni“.

Così l’Istituto Superiore di Sanità- ISS nel Report esteso settimanale (aggiornamento nazionale del 28 dicembre 2021, pubblicato il 31 dicembre 2021). “Nell’ultima settimana si osserva un aumento dell’incidenza in tutte le fasce d’età: in particolare, l’incidenza nella popolazione di età 12-19 anni raggiunge quella della fascia di età <12 anni”, segnala l’ISS.

LEGGI ANCHE–> Covid, il tampone selvaggio manda in tilt il sistema sanitario

“Nell’ultima settimana, si conferma l’andamento osservato nella precedente, con il 24% dei casi totali diagnosticati nella popolazione di età scolare (<20 anni)– si legge nel Report- Il 42% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nella fascia d’età 6-11 anni, il 43% nella fascia 12-19 anni e solo il 10% e il 5% sono stati diagnosticati, rispettivamente tra i 3 e i 5 anni e sotto i 3 anni”. (Agenzia DIRE)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close