Covid e mascherine all’aperto, Bussone (Uncem): In montagna e nei comuni piccoli situazione diversa da città

covid scuola

foto da pixabay.com

“Sull’obbligo di mascherine da introdurre anche all’aperto ovunque, voglio evidenziare una profonda differenza tra le città dove le prossime settimane ci saranno flussi importanti di persone, in crescita per via del Natale, tra acquisti e manifestazioni, e i piccoli Comuni ovvero le aree montane e rurali italiane. Dove il distanziamento è da sempre realtà. Non solo a causa della pandemia. E dove la mascherina all’aperto finirebbe per essere un obbligo da una parte difficile da controllare, dall’altra inutile. Perché se esco in strada o nella piazza a Balme, Dossena, Sante Marie o Capracotta, probabilmente per diverse centinaia di metri incontro nessuno. E comunque, a normativa vigente, già oggi in caso di assembramenti vi è l’obbligo di indossare mascherine anche all’aperto. In situazioni ‘ordinarie’, normali, senza manifestazioni o eventi all’aperto, la mascherina nei piccoli Comuni, nei paesi e nei borghi rurali e montani, dell’Italia interna, all’aperto non ritengo debba essere resa sempre e comunque obbligatoria”.Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close